E’ successo al 38° del p.t. durante la partita del campionato regionale Calabria under 19

LA TEMPESTIVITA’, PUNTUALITA’ E LA COMPETENZA DEL MEDICO FILIPPO LAFACE (PROBABILMENTE) HANNO SALVATO LA VITA DI DUE GIOVANI CALCIATORI

di Domenico Salvatore

REGGIO CALABRIA (BOCALE)- Una medaglia d’oro al valor civile, il sindaco della Città Metropolitana, dottor Giuseppe Falcomatà, dovrebbe conferirla urgentemente al medico Filippo Laface.

…Se ci fosse stato un medico sul posto, forse sarebbero ancora vivi…

Il medico stavolta per caso, fortuna, coincidenza od avventura c’era ed ha operato in maniera che…”Lazzaro e Pasqualino marajà’, potessero ritornare in vita.

Risultati immagini per Bocale under 19

Proprio così. Stavamo effettuando una ripresa televisiva su internet (Facebook) ed abbiamo le immagini drammatiche di quei dieci minuti d’inferno.

Piangevano tutti (allenatori, presidenti, dirigenti accompagnatori, massaggiatori e calciatori), mentre ‘Cudicini’ con la divisa di arbitro, non sapeva che pesci pigliare, che santo pregare e vagava per il campo come un automa.

Risultati immagini per Bocale stadio

Il pianto dei feriti, evocava il lamento del poeta Giosuè Carducci in “Davanti San Guido…“Sette paia di scarpe ho consumate/
di tutto ferro per te ritrovare:/sette verghe di ferro ho logorate/per appoggiarmi nel fatale andare:/sette fiasche di lacrime ho colmate,/sette lunghi anni, di lacrime amare:/tu dormi a le mie grida disperate,/e il gallo canta, e non ti vuoi svegliare”…./
A bocce ferme, è arrivata l’ambulanza del 118, per il ricovero al Pronto Soccorso degli Ospedali Riuniti di Reggio Calabria e le cure del caso.

Ne abbiamo viste di cotte e di crude in cinquant’anni di giornalismo sui campi di gioco: da San Siro alla Favorita passando per il Cibali; ma questo occorso a Neri (Bocale) e Iannò (Borgo Grecanico Melitese) è stato uno dei più drammatici; gli facciamo subito gli auguri, per una pronta e completa guarigione.

Di diverso rispetto ai tantissimi incidenti di gioco, c’è stavolta, che nessuno dei due, si rialzasse da terra, in tempi ragionevoli, tenendo col fiato sospeso quei pochi aficionados e mosquitos, che avevano osato sfidare le ire di ‘Barbabianca’ (spifferi polari etnei e refoli gelidi marca ‘Siberia’).

Dopo pianti, lamenti ed imprecazioni a go-go,  si richiedeva un medico, ma non si trovava da nessuna parte; nemmeno con i cani molecolari di sant’Uberto.

Risultati immagini per Borgo Grecanico Melitese under 19

Iniziava la frenetica danza del tam-tam dei telefonini e dopo qualche secondo di fibrillante attesa, che faceva impennare come il Machu Picchu, l’astina di mercurio dell’adrenalina, si materializzava come per incanto, ‘il sospirato medico’, in grado di compiere miracoli; mandato forse da Gesù Bambino, per scongiurare l’ennesima disgrazia o tragedia in uno stadio, sotto le festività natalizie.

La prima cosa da fare, era tamponare con perizia medica navigata la frattura del setto nasale, prima che il sangue colasse dentro i polmoni; secondo, tamponare l’imponente emorragìa all’arcata sopracigliare del difensore ospite.

Il dottor Filippo Laface(calciatore, capitano, allenatore, politico e medico), porta sempre con sè il borsone medico con tutti gli annessi e connessi, strumenti e medicinali.

Immagine correlata

In men che non si dica, smanettando con alta professionalità chirurgica, il dottor Laface, la famosissima ‘Pink Panther’, ha compiuto un autentico miracolo, riconosciuto dai due allenatori: Danilo Lauteri ed Antonio Cormaci e dai presidenti Filippo Cogliandro e Paolo Gurnari presenti sul posto.

Risultati immagini per Pantera rosa

Neri, è uscito in barella ma Iannò, si è rialzato ed è uscito coi suoi piedi, sia pure con un vistoso ‘turbante’ che lo faceva sembrare  ‘Pasqualino Marajà’, caro a Domenico Modugno…“Un certo pasqualino pescatore/viveva in assoluta poverta’;/pero’ sentiva sempre in fondo al cuore/qualcosa che diceva ” un di’ verra’ “!/e un bel di’ giunse a sorrento/una principessa indiana/sopra un grosso bastimento:/la bellissima kali’./pasqualino la guardo’/e kali’ s’innamoro’/ed in india lo porto’…/pasqualino maraja’,/a cavallo all’ elefante,/con in testa un gran turbante,/per la jungla se ne va ./pasqualino maraja’/non lavora e non fa niente:/fra i misteri dell ‘oriente/fa il nababbo fra gli indu’ ulla ulla ulla la/cento casse di diamanti/grossi grossi/mentre principi potenti/gli s’inchinano davanti,/lui si fuma il narghille’ eh! eh! eh! eh! eh! eh!/pasqualino maraja’/ha insegnato a far la pizza/tutta l’india ne va pazza/solo pizza vuol mngiar/pasqualino maraja’/ha imparato a far l’indiano/ma, da buon napoletano,/chiama tutti:/”ue’, paesan!” ulla ulla ulla la.ulla la la la./”ue’, paesan!” ulla ulla ulla la.ulla la la la/”.

Risultati immagini per Pasqualino Marajà

Ringraziamo pubblicamente il medico Laface per questo miracolo al ‘Campoli’ di Bocale, di cui è allenatore (Eccellenza calabrese); una graditissima strenna natalizia sotto l’albero di Natale.

La gara, è stata sospesa dall’arbitro Gabriele Marino di Reggio Calabria, che fino a quel momento aveva diretto bene, questa è la nostra opinione, sic et simpliciter, sul risultato di 1-0 per il Bocale, goal di Scaramuzzino con una sciabolata in diagonale da venticinque metri, molto bella per stile, eleganza e precisione, che ha toccato terra davanti all’incolpevole Manti e si è infilata nell’angolino basso.

Risultati immagini per Asd Bocale logoImmagine correlata