Carabinieri sul luogo dove un uomo di 63 anni, ucciso con diversi colpi di pistola, è stato trovato all'interno della propria auto al piano interrato dei box in un condominio di Cernusco sul Naviglio (Milano), 16 ottobre 2019. A scoprire il corpo è stato un residente. ANSA/DUILIO PIAGGESI

Un 28enne è stato arrestato dai carabinieri con l’accusa di tentato omicidio e tentato sequestro di persona, per aver cercato di portare via una bambina di due anni, spinta nel passeggino dal nonno 76enne, ieri in strada a Busnago (Monza). A quanto emerso il 28enne ha cercato di strappare via la presa del nonno dal passeggino, aggredendolo e tentando di strangolarlo. L’uomo, di origine marocchina, è stato bloccato dai passanti fino all’arrivo dei militari.

Non in regola da anni in Italia e con diversi precedenti alle spalle, soprattutto per droga, il 28enne, secondo quanto riferito, ha aggredito il nonno che spingeva la nipotina di due anni nel passeggino, tentando in tutti i modi di portagliela via. Non ha proferito parola, neanche quando gli ha stretto le mani al collo per cercare di costringerlo a lasciare la presa o quando con violenza gli ha fratturato un dito della mano. Richiamati dalle grida di aiuto del 76enne, a fermare il giovane sono stati i passanti, in particolare due uomini, che gli si sono gettati addosso riuscendo ad immobilizzarlo. Accompagnato in ospedale, l’anziano ha riportato una frattura a un dito di una mano e varie ecchimosi sul collo. Illesa la piccola. L’aggressore é stato portato in carcere a Monza. Al momento, secondo quanto si apprende, non ha fornito alcuna spiegazione al suo gesto.