La Giunta Comunale ha approvato nel corso dell’ultima seduta l’aggiornamento del piano triennale del fabbisogno di personale 2018-20 del Comune di Reggio Calabria, contestualmente all’approvazione del piano del triennio successivo.
A illustrare la portata e l’impatto di questi provvedimenti il vice sindaco con delega al personale Armando Neri.

“Nel 2016, incaricandomi del ruolo di vicesindaco con delega al personale, il Sindaco Giuseppe Falcomatà mi indicò due priorità: lavorare per la stabilizzazione degli Lsu/Lpu, precari da oltre 20 anni e verificare la possibilità di aprire a nuove assunzioni, per adeguare il fabbisogno di personale dell’Ente. Con la delibera votata dalla Giunta Falcomatà centriamo questi due importanti risultati”.

“Tutto questo non da soli ma grazie a un lavoro di squadra. Fondamentale è stato l’apporto della Regione, del Presidente Oliverio e delle organizzazioni Sindacali, con cui abbiamo condiviso il percorso dal primo momento. Ringrazio infine per la preziosa collaborazione la Dirigenza del settore risorse umane comunale e il personale impegnato in questo complesso procedimento”.

Dalla delibera scaturisce non solo l’avvio della stabilizzazione a tempo indeterminato di 104 unità Lsu/Lpu ai sensi dell’art 14 comma 20 del D.lgs 75/2017, ma anche la previsione di assunzione nel 2019, di 36 unità lavorative esterne appartenenti a diversi profili amministrativi e tecnici.

“L’avvio di una prima procedura concorsuale comunale, porterà nel 2019 dopo quasi un ventennio, nuove energie alla macchina amministrativa che necessita come è evidente a tutti, di innesti per migliorare i servizi per i cittadini”.

“Obiettivo ultimo è riportare il fabbisogno di personale dagli 887 attuali unità, ai 1564 calcolati in base ai parametri territoriali fissati dalla legge” conclude Neri.