Larissa Iapichino, figlia dell'ex saltatore con l'asta Gianni Iapichino e dell'ex saltatrice in lungo Fiona May, festeggia l'oro conquistato nella gara di salto in lungo ai campionatì europei Under 20 di atletica leggera a Boras, Svezia, 21 luglio 2019. ANSA/GIANCARLO COLOMBO UFFICIO STAMPA FIDAL +++ ANSA PROVIDES ACCESS TO THIS HANDOUT PHOTO TO BE USED SOLELY TO ILLUSTRATE NEWS REPORTING OR COMMENTARY ON THE FACTS OR EVENTS DEPICTED IN THIS IMAGE; NO ARCHIVING; NO LICENSING +++

 A 17 anni Larissa Iapichino è la campionessa europea under 20 del salto in lungo e sale sul podio come mamma Fiona May che vinse l’oro nel 1987 a Birmingham con la maglia della Gran Bretagna. Tutta in crescita la gara dell’azzurra doppia figlia d’arte (papà l’ex astista Gianni) che inizia con 5,93 sotto la pioggia. Poi 6,37, 6,33, 6,51, 6,58 e il 6,53 finale. È il quarto oro azzurro a Boras, eguagliato il record di San Sebastian 1993, nella mattinata in cui gli azzurri festeggiano anche l’argento di Riccardo Orsoni nei 10000 di marcia e il bronzo di Elisa Ducoli nei 3000.