Uno dei personaggi più in vista di Condofuri, isola ellenofona

PEPPINO MASSARA POLITICO, FUNZIONARIO DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE E SCRITTORE

di Domenico Salvatore

CONDOFURI (RC)-Di regola prima viene il capoluogo e poi la frazione; ma Condofuri fa eccezione.Immagine correlata

Prima, viene Gallicianò, il così detto ‘Acropoli della Magna Grecia’, che per qualche anno, a titolo di cronaca, fu anche  capoluogo ( a fine ‘700, inizio ‘800).

Almeno dal punto di vista culturale. Intendiamoci la lingua ‘madre’, ovvero il Greco antico od il Grecanico, era diffuso, si scriveva e si leggeva a Condofuri, sin dai vecchi tempi, ma  era più esteso e meglio conservato nella frazione ‘Gaddhicianò’, che scorre lungo le rive dell’Amendolea.

Nessuna descrizione della foto disponibile.

Gaddhicianò, è nota non solo in ambito linguistico ma anche musicale, gastronomico e rituale.

In paese (Piazza Alimos) risiede la Chiesa di S. Giovanni Battista. Antico edificio, già chiesa arcipretale, presenta una statua in marmo di S. Giovanni, opera settecentesca della scuola del Gagini, due antiche acquasantiere, e due campane datate 1508 e 1683.

Risultati immagini per Condofuri

“Nell’anno 1999 (Wikipedia) è terminata la costruzione della piccola chiesa ortodossa di Panaghìa tis Elladas (Madonna di Grecia). La chiesetta Bizantina, edificata ristrutturando una casa in pietra nella parte alta del paese, è aperta al culto e rappresenta la testimonianza, in un rinnovato clima ecumenico, di un ritorno da pellegrini degli ortodossi in siti di culto greco. La ristrutturazione è dovuta alla figura dell’architetto Domenico Nucera di Gallicianò. Pochi anni fa vi si è ristabilita dopo secoli una piccola comunità di monaci greco-ortodossi.

Il nome deriva dall’omonima chiesetta di epoca bizantina con annesso monastero, i cui ruderi si trovano in una località vicino a Gallicianò, che si chiama appunto “Grecia”.Immagine correlata

Accanto alla chiesa Panaghìa tis Elladas è stato costruito un piccolo teatro che si affaccia sulla valle dell’Amendolea. È stato intitolato al patriarca di Costantinopèoli Bartolomeo I° in occasione della sua visita al paese nel 2001.Immagine correlata

Risultati immagini per Condofuri

Un tempo era fiorente l’allevamento del baco da seta, ed era diffusa la coltura dei cereali. C’era la presenza in paese di vecchi frantoi, oggi ridotti allo stato di rudere, e di vecchi mulini lungo l’Amendolea.

Oggi sono presenti piccole aziende agricole, piccoli allevamenti e, nei dintorni del centro, oliveti e vigneti.Immagine correlataImmagine correlata

Per quanto riguarda l’artigianato, ancora oggi sono presenti nel centro degli intagliatori del legno, ed una bottega d’arte.

Immagine correlataImmagine correlata

Giuseppe ‘Peppino’ Massara, ha raccolto il suo coraggio per sottoporsi al giudizio della critica, per passare sotto le forche caudine delle telecamere; scrivere un libro e presentarlo, non è mai semplice come bere un bicchiere d’acqua.

Risultati immagini per Condofuri LugaràRisultati immagini per Condofuri

Un libro non si scrive in un giorno, una settimana, un mese; forse nemmeno in un anno, perchè l’autore lo vede, rivede, corregge, integra, disintegra, ripropone e via di seguito.

Immagine correlataImmagine correlata

Frequentiamo Condofuri da vecchia data, ma non ricordiamo di aver incontrato scrittori e poeti di un certo peso e statura culturale.

Risultati immagini per Condofuri xcimiteroRisultati immagini per Condofuri xcimitero

Ci è pervenuto tra le mani di carambola e rimbalzo un volume scritto se non ricordiamo male da Francesco Nucera.

Il Comune di Condofuri che conta circa cinquemila abitanti, è vasto ed ha una storia antica, che comunque ruota intorno alle varie amministrazioni comunali… Carmelo Saverio Pizzi, Carmelo Pasquale Pizzi, Marco Mandalari, Giovanni Nucera, Pasquale ‘Lillo Fascì, Gino Mangiola, Giovanni Nucera: 1999-2004 (sindaco)Filippo Lavalle: 2004-2009 (sindaco) Antonino Caccamo: 2009-2010 (sindaco)Giuseppe Castaldo, Laura Tortorella, Antonia Surace: 2010-2012 (commissari prefettizi)Salvatore Mafrici: 2012-2018 (sindaco)Tommaso Iaria: 2018-in carica (sindaco)

Immagine correlataRisultati immagini per Condofuri

Nei prossimi giorni dunque andremo a senire la storia di Condofuri scritta da Giuseppe Massara.

Risultati immagini per Condofuri San Carlo (RC)Risultati immagini per Condofuri San Carlo (RC)Risultati immagini per Condofuri San Carlo (RC)

Giuseppe Massara è stato anche consigliere comunale; conosce dunque la storia dl suo paese.Risultati immagini per Condofuri San Carlo (RC)Immagine correlata

Le fonti storiche ufficiali a cui ha attinto sono credibili ed istituzionali. Si può essere certi che fornirà notizie anche di prima mano.

Risultati immagini per Condofuri San Carlo (RC)Immagine correlata

Risultati immagini per Condofuri San Carlo (RC)

Non sappiamo se si sia interessato anche di sport ed in modo speciale di calcio (Squadre di Condofuri hanno avuto la Terza e la Seconda Categoria), ma tre società hanno militato in 1^ categoria (gestione Francesco Iaria, Vincenzo Nucera e Carmelo Iaria, poi Antonio Chilà e Demetrio Brancati; )Risultati immagini per Condofuri San Carlo (RC)Risultati immagini per Condofuri LugaràRisultati immagini per Condofuri San Carlo (RC)

Risultati immagini per Condofuri San Carlo (RC)Risultati immagini per Condofuri LugaràRisultati immagini per Condofuri Lugarà