PIANO COMUNE PER LA SIRIA DI TRUMP E PUTIN

PIANO COMUNE PER LA SIRIA DI TRUMP E PUTIN

11.11.2017  22:40 -

ELIO COTRONEI RELEASE - 

Il presidente russo Vladimir Putin e il presidente Usa Donald Trump, in una dichiarazione congiunta sulla Siria, hanno confermato il loro sostegno alla «sovranità, l’indipendenza e l’integrità territoriale della Siria». Lo riferisce il Cremlino. I presidenti hanno convenuto che «il conflitto in Siria non ha alcuna soluzione militare», e ribadiscono: «La soluzione politica definitiva del conflitto deve essere trovata nel processo negoziale di Ginevra». «I presidenti - si legge ancora nel comunicato pubblicato sul sito del governo di Mosca - hanno discusso la necessità di ridurre le sofferenze umane in Siria e invitano tutti i Paesi membri delle Nazioni Unite ad aumentare il contributo per soddisfare i bisogni umanitari nei prossimi mesi».I presidenti avrebbero dovuto avere un colloquio bilaterale, il secondo da quando Trump ha assunto il mandato, ma dopo vari tentativi i due si sono limitati a un breve briefing durante la cerimonia per le fotografie ufficiali del summit, durante il quale hanno concordato una dichiarazione congiunta sulla Siria. «Siamo pronti a voltare questa pagina e ad andare avanti, a guardare al futuro, e risolvere i problemi: questo e' l'interesse principali dei popoli statunitense e russo, e valutare un rafforzamento dei nostri rapporti economici», ha detto Putin. 
Il presidente russo Vladimir Putin e il presidente Usa Donald Trump, in una dichiarazione congiunta sulla Siria, hanno confermato il loro sostegno alla «sovranità, l’indipendenza e l’integrità territoriale della Siria». Lo riferisce il Cremlino. I presidenti hanno convenuto che «il conflitto in Siria non ha alcuna soluzione militare», e ribadiscono: «La soluzione politica definitiva del conflitto deve essere trovata nel processo negoziale di Ginevra». «I presidenti - si legge ancora nel comunicato pubblicato sul sito del governo di Mosca - hanno discusso la necessità di ridurre le sofferenze umane in Siria e invitano tutti i Paesi membri delle Nazioni Unite ad aumentare il contributo per soddisfare i bisogni umanitari nei prossimi mesi».I presidenti avrebbero dovuto avere un colloquio bilaterale, il secondo da quando Trump ha assunto il mandato, ma dopo vari tentativi i due si sono limitati a un breve briefing durante la cerimonia per le fotografie ufficiali del summit, durante il quale hanno concordato una dichiarazione congiunta sulla Siria. «Siamo pronti a voltare questa pagina e ad andare avanti, a guardare al futuro, e risolvere i problemi: questo e' l'interesse principali dei popoli statunitense e russo, e valutare un rafforzamento dei nostri rapporti economici», ha detto Putin. 
 
FONTE msn NOTIZIE

 

Cerca nel sito