Giorgio Perlasca, ex camicia nera fascista, un eccellente vero eroe, il salvatore degli Ebrei.

 Giorgio Perlasca, ex camicia nera fascista, un eccellente vero eroe, il salvatore degli Ebrei.

01 dicembre 2017    16:13

di Virginia Iacopino

 

L'opinionista

 

OGNI GUERRA E' ATROCE. IL SECONDO CONFLITTO MONDIALE LO FU PIU' DEGLI ALTRI PER LA BRUTALITA' CON CUI FURONO COINVOLTI LE POPOLAZIONI CIVILI E GLI ESERCITI,PER LA FEROCIA DEI METODI IMPIEGATI DAGLI AGGRESSORI NAZIFASCISTI. LO FU,IN PARTICOLARE,IN EUROPA PRINCIPALE TERRENO DI BATTAGLIE. IN RUSSIA IL NUMERO DELLE VITTIME FU SUPERIORE A QUELLE DI TUTTO IL RESTO DEL MONDO.

Risultati immagini per DachauRisultati immagini per Dachau

HITLER AFFERMAVA CHE LA SUA NON ERA LA SOLITA GUERRA,MA GUERRA IDEOLOGICA CONTRO IL COMUNISMO,GUERRADI STERMINIO DEGLI EBREI RAZZA IMPURA NEL LORO PATRIMONIO EREDITARIO ED UMANO (genetica impura) DEGLI ZINGARI,DEGLI OMOSESSUALI,DEGLI INTELLETTUALI RUSSI E SLAVI. RISPARMIO' QUEI TESTIMONI DI GEOVA CHE RINUNCIARONO ALLA PROPRIA CONFESSIONE RELIGIOSA E SI AGGREGARONO ALLA POLITICA IDEOLOGICA FASCISTA. LA MAGGIOR PARTE DI LORO DECISE DI NON SCENDERE A QUESTO IGNOBILE COMPROMESSO DI COLLABORAZIONISMO,FURONO LEALI DISSIDENTI PER QUESTO FINIRONO NEI CAMPI DI STERMINIO CONTRASSEGNATI COL TRIANGOLO VIOLA (Giuseppe Boffa).

 

Sui crimini di guerra commessi dai nazisti nei paesi da loro invasi e sull'ordine terrorista che instaurarono esiste una vastissima documentazione.

Dai corpi delle vittime si recuperarono tonnellate di grasso, milioni di dollari d'oro e d'argento ricavati dalle copsile dentarie, dalle fedi matrimoniali, quintali di pelle umana con cui furono rilegati libri e fabbricati paralumi, tonnellate di calcio per farine alimentari.

Molti furono gli studiosi che affermarono: gli ebrei sono i discendenti di Abele e non possono dimenticarlo, come i tedeschi non possono dimenticare di essere i discendenti di Caino.

Questa generalizzazione è naturalmente dettata dall'entità dei massacri, saccheggi, deportazioni.

Sono stati riconosciuti 26513" giusti" tra cui 682 italiani come ad esempio Don Giulio Facibene, Don Dante Sala, Giovanni Palatucci che, arrestato, morì nel campo di sterminio di Dachau, Giorgio Perlasca che non volle prestare giuramento di fedeltà al governo della repubblica sociale di Mussolini  per questo fu arrestato e internato.

Risultati immagini per Perlasca Giorgio

Riuscì  a fuggire e cercò rifugio nell'ambasciata spagnola grazie ad un documento attestante la partecipazione alla guerra civile spagnola che gli garantiva assistenza diplomatica.

Sottrasse migliaia di ebrei con questa strategia: li trasferiva nelle sue industrie e nei suoi campi di lavoro di tutta l'Europa.

Perlasca, ex camicia nera fascista, è stato un eccellente vero eroe nella salvezza di ebrei.

Gli ebrei andarono in Germania come profughi esuli romani per sfuggire alla discriminazione e alla segregazione  dei cristiani a partire dal IV secolo dopo Cristo.

Primo Levi ci racconta le avventure drammatiche di quei partigiani ebrei polacchi e russi che hanno combattuto contro i tedeschi in condizione disperata.

Agirono nelle foreste e in misura minore nelle zone paludose della Bielorussia.

Risultati immagini per Primo levi

Operai, studenti e impiegati lasciarono i loro posti di lavoro per farsi valorosi partigiani comunisti che svolsero un ruolo importantissimo nella sconfitta dei tedeschi.

Saul Friedlander alla memoria dei suoi genitori uccisi ad Aushwitz campo di sterminio in cui morirono 4 milioni di deportati ebrei, fedele al principio di assoluta abiettività professionale, attraverso uno studio approfondito di documenti che i tedeschi in fuga non fecero in tempo a distruggere,porta a conoscenza le relazioni riguardanti Papa Pio XII (Eugenio Pacelli) e la Germania di Hitler.

Tali documenti portarono alla luce materiale che ha provocato appassionate polemiche sulla questione polacca, la disfatta della Francia, l'attacco tedesco contro l'Unione Sovietica, l'entrata in guerra degli StatiUniti, le disfatte del regime nazista, l'avenzata dell'armata rossa per liberare campi di sterminio .

Distruggere la Russia e il suo sistema politico comunista fu,per Hitler e Mussolini,il loro disegno strategico.

 Risultati immagini per MussoliniRisultati immagini per Francisco Franco

Pio XII durante la guerra in Abissinia ha incoraggiato e sostenuto l'atteggiamento del clero italiano, riconobbe il regime del generale Franco che nel 1936,messosi alla testa del movimento nazional-fascista  dopo una lunga guerra civile (1936-39) rovesciò il governo repubblicano instaurando in Spagna un regime nazi-fascista che si è risvegliato con il complotto tra Spagna contro Catalogna .

Così commenta il filosofo madrileno Josèì Ortenga Ycoset:questo conflitto si può paragonare ad un immenso scheletro di un organismo evaporato, svanito che rimane insieme soltanto per l'equilibrio materiale della sua molei.

Fu il fratello di Pio XII a contribuire considerevolmente al concordato tra Santa Sede, Hitler e Spagna franchista.

Si proibì all'Osservatore Romano di sferrare attacchi contro Franco, contro Mussolini e contro Hitler che quando attaccò la Polonia assunse un atteggiamento critico contro il presidente Roosevelt che tentò una mediazione inviando un messaggio ad Hitler e a Mussolini ad astenersi per dieci anni da qualsiasi aggressione contro 30 stati chiaramente specificati.

Risultati immagini per RooseveltRisultati immagini per Pio XII

Pio XII ritenne questa iniziativa  puerile e fuori luogo perchè temeva ciò propaganda a favore della bolscevizzazione dell'Europa e sperava ad una riconciliazione della Germania con gli americani per costituire un forte baluardo contro l'avanzata della Russia verso l'ovest.

Il silenzio di Pio XII di fronte al suo anticomunismo e allo sterminio degli Ebrei può avere una cristiana giustificazione?

Josef Frings il più eminente prelato cattolico tedesco affermò che gli Ebrei avessero provocato la collera dei nazisti ostendando la loro ricchezza.

Cosa centra l'uccisione di milioni di ebrei con la loro ricchezza? Cosa dovrebbero fare i poveri lavoratori per quanto riguardano le immense ricchezze della Chiesa cattolica che distribuisce ai poveri una minima parte delle elemosine?

E che dire delle varie associazioni tipo Caritas che chiedono sempre  soldi allo Stato per soccorrere i poveri? Perchè non si interessa lo Stato direttamente a risolvere i problemi dei meno abbienti che hanno perso il lavoro dando a ciascuno sia secondo le sue capacità sia secondo le sue necessità?

Immagine correlata

Caro Papa Francesco da comunista penso che la vera rivoluzione  sarebbe quella della rinuncia di tutti gli appannaggi che lo stato laico italiano sancisce per sovvenzionare scuole, ospedali ecc. privati di proprietà della Chiesa nel mentre si assiste allo smantellamento di pubbliche scuole, di pubblici ospedali ecc.

Molti critici storici chiedono al Papa Francesco di aprire gli archivi vaticani e rendere pubblici i documenti classificati "top secret"-Si permetterebbe ai cittadini di effettuare consultazione pubblica per dare un giudizio definitivo e veritiero sul comportamento di Pio XII-

Foto di redazione posted by DomenicoSalvatopre

Cerca nel sito

200023467-e8a58ea570/50000000.jpg