Lo scienziato Salvatore Fazio, tiene una lectio magistralis alla "Casa della cultura" di Melito

13.01.2016 11:59

    

Uno dei protagonisti della favolosa scoperta del Bosone diHiggs, la così detta 'particella di Dio', che conferisce il dono della sostanza o massa, a tutte le cose

SALVATORE FAZIO, PIU' SCIENZIATO CHE RICERCATORE, DI SCENA A MELITO PORTO SALVO SUA CITTA'

Domenico Salvatore

L'onnipotente Giove, il tonante padre di tutti gli dèi,  e suo compare Eolo, mitico re dei venti, hanno scioperato... Legge 146/90. Supplementari, solo per Libeccio e Tramontana, che hanno imperversato in lungo ed in largo. Tuttavia, il convegno sulla scienza, alla presenza dello scienziato Salvatore Fazio, che per assicurare la sua presenza, ha attraversato ventimila leghe sotto i mari, è andato in onda regolarmente. Non è sembrato vero al dinamico avvocato Pasquale Pizzi, presidente del circolo culturale 'Meli', di poter pronunziare la magica battuta..."Apriti Sesamo". All'improvviso, ecco materializzarsi l'Eldorado della scienza. Più prezioso del tesoro di Alì Babà. A Grimilde, la strega di Biancaneve, non è riuscito il maleficio di mandare tutto a carte quarantotto. Un miracolo, operato con la bacchetta magica di Harry Potter. Tanta gente, uno dietro l'altro, non avrebbe potuto metterli nemmeno il Pifferaio Magico. Tre desideriesauditi (assenza di pioggia senza l'anticiclone delle Azzorre; la presenza in aula di gruppi della maggioranza e dell'opposizione, l'un contro l'altro armato dentro la "CasaRosada"; niente black-out improvvisi, piuttosto frequenti negli ultimi tempi), espressi al Genio della Lampada di Aladino. A volte ritornano. Piccoli scienziati crescono. I ragazzi della Via Paal, si diradano. Quei "I fanciulli gridando/Su la piazzuola in frotta,/E qua e là saltando,/Fanno un lieto romore: .../, se non ragazzi della Via Gluck, dopo il diploma e la laurea si sono eclissati, alla ricerca di un posto al sole per sbarcare il lunario. Magari, calzando gli stivali delle sette leghe, per correre come il magico 'Gatto'. Milano, Torino, Roma, Berlino, Londra, New York, Parigi... pecunia non olet. E naturalmente, è scontato ed inevitabile, che non abbiano più il tempo materiale e soprattutto la voglia, la necessità e lo stimoloper fare le stesse cose di prima. Detto in camera caritatis, andare a spasso al mattino, se non vagabondare per essere liberi di bighellonare il pomeriggio. Gaudeamus igituriuvenes dum sumus. Sebbene, carmina non dant panem.Oppure, esercitare l'arte di Michelasso: mangiare, bere ed andare a spasso. Benchè la nostalgìa sia un ottimo motore di ricerca per i sentimenti più nascosti; legati e collegati al passato. Per rivisitare i luoghi della memoria storica dell'infanzia, dell'adolescenza; per rivedere le persone amiche, parenti e conoscenti; i compagni di gioco e di scuola. "Rivoglio il mio paese, la chiesa, le case/e la maestra, che coltiva le sue rose/rivoglio il mio paese, lavecchia corriera/che risaliva lenta, sbuffando a tarda sera/rivoglio il mio paese, la giostra, il barbiere/e il dottore di tutti, il prete e il carabiniere/ma e' solo un sogno e nientepiu'/che bella la mia gioventu'/..."In fondo il vecchio Melito (il così detto "Paese Vecchio") è sempre lì, immutabile ..."Paese mio che stai sulla collina,/disteso come un vecchio addormentato/la noia, l'abbandono, il niente son la tua malattia,/paese mio ti lascio io vado via/Gli amici miei son quasi tutti via/e gli altri partiranno dopo me/.Peccato perché stavo bene in loro compagnia,/ma tutto passa, tutto se ne va./..."Oggi il dottor Fazio (Salvatore) vive in full immersion dentro le megalopoli mangia-uomini, fast-food. Più che il fitness point per mantenere i muscoli efficienti, efficaci e funzionali, si curadelle particelle sub-atomiche. Elettoni, protoni, neutroni,fotoni, atomi ed altri componenti, chiamati 'quark'. La teoria dell'atomismo...(Leucippo, Democrito, Epicuro, e iromani, quali Tito Lucrezio Caro, ipotizzarono che la materia non fosse continua, ma costituita da particelleminuscole e indivisibili ) che si applica agli stati della materia: solido, liquido e gassoso, mentre è difficilmente collegabile allo stato di plasma, in cui elevati valori di pressione e temperatura impediscono la formazione di atomi. Non la pensava così, Aristotele. Il filosofo greco,sostenne ipotesi   non verificate con metodologie basate sull'osservazione e sull'esperimento: che una sostanza, possa essere suddivisa all'infinito in particelle sempre piùpiccole e uguali tra loro. Solo all'inizio del XIX secolo John Dalton rielaborò e ripropose la teoria di Democrito fondando la teoria atomica moderna;  avvalendosi delle conoscenze chimiche e fisiche  formulate da AntoineLavoisier;  per primo Dalton, ricavò le sue ipotesi per via empirica. Quando può, il dottor Fazio, abbandona i grattaceli, catrame e cemento...là dove c'era l'erba, ora c'è una città e quella casa in mezzo al verde ormai, dove sarà...Chissà, se gli venga il desiderio di dire..."Voglio andare a vivere in campagna/voglio la rugiada che mi bagna/ma vivo qui in cittа', e non mi piace piu'/in questo traffico bestiale/la solitudine ti assale e ti butta giu'/che bella la miagioventu'/Voglio zappar la terra e fare legna/ma vivo qui incittа', che fredda sta tribu'/non si puo' piu' comunicare/qui non si puo' piu' respirare, il cielo non e' più blu/e io non mi diverto più/...". Il mondo cambia, modifica, trasforma le cose, i luoghi, le persone; muta, si evolve. O magari, siamo noi a tramutarci, convertirci, rinnovarci e trasformarci.Unusquisque faver est fortunae suae. Il dottor, Angelo Fazio, originario del Messinese, (Laureato in Lettere Classiche e in Medicina e Chirurgia, ha lavorato presso il laboratorio analisi dell'ex Inam di Melito Porto Salvo; oggi è in pensione) e la dottoressa Candida Lasco, melitese indigena autoctona, (Laureata in Medicina e Chirurgia, ha lavorato come primario presso il centro trasfusionale dell'Ospedale di Melito di Porto Salvo e per un anno all'ospedale di Locri; dal marzo 2007 è in pensione) che hanno allevato il loro pupillo con amore, stenti e sacrifici, soffrono la lontananza, pur consapevoli che ..."Primumvivere, deinde philosophari" e scrivono con il cuore..."Amore/ritorna/le colline sono in fiore/ed io, / amore,/sto morendo di dolore./Amore, /ritorna,/non importa, non fa niente,/se tu/non sei/diventato più importante.../Perché sei/importante per me./Un giorno è lungo ed un anno/è lungo da morire./Ripenso a quello che mi hai scritto/e ho tanto freddo dentro il cuore./"Va tutto bene,/ti penso sempre/e spero di tornare./Un giorno o l'altro/questa fortuna/dovrà decidersi e arrivare"./...".Hanno pure scritto qualcosa a quattro mani, come si legge su internet..."Frammenti della loro storia, del loro percorso di vita insieme. Un viaggio a due dentro un microcosmo privato, dove è facile trovare risonanze universali di emozioni, sintesi variegata di parole e immagini che scorrono nitide eppur diverse, delle varie liriche e i momenti che hanno scandito e riempito di senso la silloge. Due personalità nettamente distinte, eguale la passione per la poesia, la capacità di cogliere l'attimo e fissarlo per sempre, potente testimonianza di un tempo sempre più caduco e sfuggente. Un percorso di lettura articolato e in crescendo: partendo da suggestioni ingenue e immediate, perviene al maturo disincanto dell'età della piena consapevolezza di sé, attraverso una gamma di emozioni talvolta antitetiche, declinate da ognuno degli Autori secondo il proprio alfabeto emotivo". Concordia parvae rescrescunt, discordia maximae dilabuntur. Gli occhi della platea e dell'uditorio, presso la sala conferenza dell'ex Mercato Coperto a Melito Porto Salvo, quando siamo arrivati noi, (per caso), poco prima delle ore 19:00, erano incollati come il tip-top, sullo scienziato Salvatore Fazio, giovane fisico calabrese di 34 anni, di Melito di Porto Salvo (RC), entrato nella prestigiosa lista dei Top Italian Scientist,stilata e costantemente aggiornata dalla VIA-Academy di Manchester, che raccoglie i nomi dei migliori ricercatori Italiani operanti sia in Italia che all'estero. L'iniziativa del Circolo Meli, galvanizzato dall'avvocato Pasquale Pizzi, è stata patrocinata dal Comune di Melito Porto. Ha fattosèguito   il dibattito sul tema: "La conoscenza di base e le applicazioni tecnologiche: un insanabile antitesi o un imprescindibile connubio?". La classifica, si legge sui vari siti internet, che si occupano del fisico melitese, viene stilata calcolando il valore dell'indice H (indice di Hirsch) che é una misura della produzione scientifica di un ricercatore, cioè combina il numero di lavori pubblicati e le citazioni che ciascun lavoro colleziona. Per entrare in questa classifica bisogna possedere un indice H superiore a 30.Salvatore Fazio ha un indice H pari a 36 si trova al 78-esimo posto. Il riconoscimento della Via -Academy non giunge isolato. Nel dicembre 2012, Fazio é stato doppiamente premiato al simposio dei giovani ricercatori del Brookhaven National Laboratory di New York ricevendo, unico fra  gli intervenuti,  contemporaneamenteil premio per la migliore esposizione orale al congresso e per il miglior poster di risultati, scientifici. Sempre  nel 2012, il Dr. Fazio é nel pool di ricercatori autori del papersulla scoperta del Bosone di Higgs al CERN di Ginevra, probabilmente il più importante risultato della fisica subnucleare degli ultimi decenni.Nella sua ancor breve carriera, il fisico Salvatore Fazio, laureatosi e conseguito il Dottorato di Ricerca all'Università della Calabria (CS), nel gruppo del prof. Giancarlo Susinno,  ha già  partecipato a molti tra i più grandi progetti internazionali di fisica subnucleare. Ha infatti lavorato presso l'acceleratore HERA ai laboratori DESY di Amburgo (Germania) , nell'ambito dell'esperimento ZEUS; presso il Joint Institute for NuclearResearch di Dubna (Mosca, Russia); presso l'acceleratore LHC del laboratorio CERN di Ginevra (Svizzera) nell'ambito dell'esperimento ATLAS ed oggi lavora alBrookhaven National Laboratory (BNL), in una Task Force governativa (EIC Science Task Force). Un silenzio religioso, come  alla Certosa di Serra San Bruno, ha fatto da corona alle disquisizioni, dissertazioni e trattazionei fisiche, chimiche e filosofiche del personaggio, che ha studiato all'Università di Cosenza. Sprofondata in una delle comode poltrone del salone, la maestra Lina Marino, si spellava le mani, quando partivano le salve di scroscianti applausi a scena aperta; come al teatro "alla Scala" di Milano, quando va in scena il Rigoletto, la Traviata e Madama Butterfly. Lo ha plasmato per cinque anni alla "Pasquale Megali" diViale delle Rimembranze; meglio del demiurgo, quando modella la materia caotica ed informe. Fermo restando, ilDna, che ognuno di noi, si porta appresso e le personali esperienze di vita vissuta. Ma soprattutto, il coordinamento con le istituzioni o agenzie educative sul territorio, della famiglia originaria di estrazione cattolica. Spesso decisive. In sala, numerose personalità del mondo della cultura, del turismo, del calcio e dello spettacolo, ma, anche della politica  del microcosmo melitese e dello hinterland, Nonché, il consigliere provinciale Pierpaolo Zavettieri, che ha consegnato una targa, all'illustre ospite; in nome e per conto della Provincia di Reggio Calabria, oramai agli ultimi rantoli; sostituita dalla così detta "Città Metropolitana". C'è stato spazio, e per le battute fuori campo e per le disgressioni, allampanate ed esilaranti del pubblico presente. E'  opinione diffusa, secondo cui, fede della Chiesa Cattolica e scienza, se non filosofia e religione, divise fra Galileo e Darwin, abbiano poco da spartire; acerrime nemiche l'una dell'altra. Su questo skateboard, sono saliti diversi convegnisti; con lo spirito di Indiana Jones, se non quello del Luna Park, quando si devono affrontare le...Montagne Russe, il Vascello del Pirata, il Tunnel dello Horror, il letto del fachiro, l'otto volante, l'autoscontro e via di sèguito. Il nome di Salvatore Fazio,(insieme a quello degli altri "homines bonae voluntatis") venne fuori, in occasione di un'importante scoperta, a proposito del bosone di Higgs: una particella detta di Dioper la sua importanza nelle leggi fisiche. Il Premio Nobel per la fisica e per i loro studi sul bosone, ribattezzato "la particella di Dio", lo presero però. Peter Higgs e FrancoisEnglert. Salvatore Fazio ricercatore o scienziato? Le novità da queste parti, vengono prese con il beneficio dell'inventario, se non con diffidenza e sospetto. E questa lo è. Ma, il curriculum vitae chilometrico e cristallino del nostro personaggio, brilla coma la Stella Polare e lascia poco spazio o niente alla fantasia, alla polemica, alle congetture ed al pettegolezzo ed ai critici del nulla. Bugie, più grosse delle menzogne di Pinocchio. Aquila non captatmuscas. Dopo tanti primati negativi e record poco simpatici e per nulla edificanti, sarebbe il caso di godersi il valore scientifico e culturale del nostro scienziato; rara avis incaelo. Una Grazia di Dio. Melito Porto Salvo per un giorno caput mundi della scienza ufficiale. L'isola di Delfi. L'Omphalos con la Pizia. Ma, ictu oculi, si vedeva che non fosse un'esibizione ' cicero pro domo sua'. La folla ha acclamato e gli applausi a scena aperta sono scrosciati. Come per Alfredo Germont, interpretato da Luciano Pavarotti. Domenico Salvatore

 

 

 

 

 

Cerca nel sito