Reggio Calabria. RISORSA BERGAMOTTO, ORO VERDE; UNESCO; NATINO ALOI

26.02.2016 14:40

di Francesca Martino. 

Reggio Calabria, l’On. Natino Aloi parla di bergamotto

“E’ fondamentale nello sviluppo del bergamotto tenere presente la questione dell’Unesco, quale patrimonio dell’umanità per continuare il cammino dell’oro verde, che costituisce una caratteristica della storia, produzione e della nostra gente” ha dichiarato l’On. Natino Aloi in occasione della presentazione del suo volume "Il Bergamotto di Reggio Calabria - Una pianta, un prodotto, una... risorsa" (Tipolit. Diaco), nella serata di ieri 25 febbraio, presso il Museo del Bergamotto a Reggio Calabria.

L’incontro è stato organizzato dal Circolo Culturale "G. Calogero", Accademia del Bergamotto e Consorzio del Bergamotto di Reggio Calabria mettendo in evidenza le preziose caratteristiche dell’agrume, sottolineando i possibili interventi di rilancio sui mercati internazionali. Spunti e riflessioni sono state analizzate dai relatori: il Prof. Vittorio Caminiti, Presidente dell’Accademia del Bergamotto, il Dott. Francesco Crispo, Cons. Berg. e Pres. Onorario Accademia del Bergamotto e l’Avv. Ezio Pizzi, Presidente Consorzio Bergamotto di Reggio Calabria.

“ Attualmente sono in fase di spesa sette milioni di euro con progetti già approvati dalla Regione Calabria a favore dei produttori di bergamotto – ha affermato il Presidente del Consorzio del Bergamotto di Reggio Calabria, Avv. Ezio Pizzi –

Tuttavia, gli unici fondi che sono arrivati per sopperire alle esigenze dei produttori e permettere di ampliare le fabbricazioni, ristrutturare gli impianti degradati sono esclusivamente quelli dell’On. Natino Aloi, prima firmatario della legge 39/2000, artefice della norma e parte indispensabile di tutte le procedure avvenute nell’arco di quel periodo”.

Nel corso dell’iniziativa si è sottolineato come il bergamotto fino al 2008 non era riconosciuto come agrume e quindi non poteva usufruire di tutte le agevolazioni, che l’Europa dava all’agrumicoltura nazionale e meridionale in modo particolare. Solo lo scorso anno ha avuto i primi finanziamenti con la misura 121 con cui ha potuto servirsi anche di qualche aiuto comunitario.

“Se noi riuscissimo ad impegnarci seriamente, potremmo raggiungere grandi cose – ha sottolineato l’On. Natino Aloi –  ma molto spesso ci areniamo all’incipit dei progetti, diamo l’avvio e poi si chiude tutto”. Pensiero condiviso anche dal Presidente Circolo di Cultura Greca "Apodiafazzi" di Bova, che ha rimarcato la necessità di rilanciare l’oro verde e riattivare le filiere, per uno sviluppo concreto durante il dibattito.

“Bisogna sentirsi orgogliosi dell’eccellenza del bergamotto, caratteristico per specificità che appartengono solo al nostro territorio – ha rimarcato il Prof. Vittorio Caminiti -  dunque è basilare attuare, studiare, divulgare e custodire una vera e propria cultura a favore dell’oro verde”.

A conclusione della serata l’Accademia del Bergamotto ha realizzato un buffet di dolci a base di bergamotto, esaltando il gusto della terra di Calabria.

Cerca nel sito