Reggio Calabria - POR 2014-2020 "Dalla logica della spesa alla logica dell'attuazione"

27.04.2016 22:34

QUELLA FORMULA MAGICA DEL POR CALABRIA 2014-2020

"L'evento di lancio del Por 2014-2020 segna l'inizio di una fase nuova per la nostra regione e segna un ulteriore cambio di passo nella corsa verso gli obiettivi che ci siamo prefissati all'inizio della legislatura". Ad affermarlo e' il presidente del Consiglio regionale della Calabria, Nicola Irto, presente alla Cittadella di Germaneto all'iniziativa, promossa dalla Giunta regionale, per la presentazione della programmazione comunitaria dei prossimi sette anni. "I 2,3 miliardi del Por, in una Regione che purtroppo si ritrova ad avere un bilancio ordinario sempre più 'ingessato' per un trend negativo ormai cronico, rappresentano il principale strumento di realizzazione degli obiettivi politico-amministrativi e istituzionali di questo governo regionale e di questo Consiglio.
Il nuovo Por presentato oggi dal presidente Oliverio - aggiunge Irto - ha gia' realizzato una prima rivoluzione in termini di visione e impostazione complessiva, mediante il passaggio dalla logica della spesa alla logica dell'attuazione, anche attraverso una misurazione periodica non solo del raggiungimento dei target di spesa ma anche del livello effettivo di realizzazione dei progetti. Oggi l'obiettivo non dovra' essere piu' quello di evitare il disimpegno automatico delle somme, su cui peraltro l'Autorita' di gestione calabrese ha compiuto nei mesi scorsi una grande performance evitando di perdere le risorse del vecchio Por. Oggi il lavoro della Regione dovra' essere finalizzato soprattutto a realizzare concretamente l'idea di Calabria e l'idea di futuro che noi abbiamo. Questo è il valore aggiunto del nuovo Por - conclude Irto - che, anche su indicazione della Commissione europea, dovra' essere non solo attuato ma anche comunicato in maniera efficace alla nostra comunita' regionale, sia riguardo alle opportunita' offerte, sia sugli obiettivi prefissati, sia sui risultati raggiunti". 

_______________________________________

 

Il Presidente Oliverio sul POR 2014-2020: “ Un programma che ci ha permesso di ricostruire una immagine positiva della Calabria.”

Il Presidente della Regione Mario Oliverio, a margine dell’evento di lancio del POR Calabria 2014-2020, tenutosi nel pomeriggio nella Cittadella regionale- informa una nota dell’Ufficio Stampa della Giunta-, ha fatto la seguente dichiarazione: “Dobbiamo provarci- ha affermato-. Il programma si ispira ad una costante dell’azione di governo  della Giunta regionale: la capacità di tenere insieme le risposte emergenziali e la programmazione dello  sviluppo. In tale direzione- ha proseguito- il nuovo POR è un progetto altamente ambizioso per la cui realizzazione è indispensabile che si mettano in moto tutte le energie positive della Calabria. Uno strumento chiaro, misurabile nelle sue fasi attuative- ha detto ancora-, trasparente sul piano finanziario, rivolto ai  territori, alle forze sociali ed alle istituzioni. Il POR parte oggi con l’emanazione del primo bando, con procedure di accesso rapido e digitale, con la tracciabilità e la trasparenza di tutte le operazioni; sono previsti interventi con alto contenuto innovativo e, in particolare, integrando i centri urbani con i territori rurali e le zone interne.  Un fiore all’occhiello del progetto è la banda ultra larga,  in fase avanzata di realizzazione; una infrastruttura che avrà enormi ricadute sulle politiche produttiva e nella vita dei calabresi.”

“ Il POR- ha spiegato inoltre Oliverio- è un programma globale che in questi mesi ci ha permesso di ricostruire una immagine positiva della Calabria sia a livello europeo che nelle sedi nazionali del confronto politico e programmatico.”

“ Da poche ore il Presidente del Consiglio Matteo Renzi, dopo avermi chiamato al telefono domenica scorsa- ha poi aggiunto-  ha annunciato per sabato la sottoscrizione del Patto Calabria. E’ un’ulteriore prova della capacità di proposta e di confronto con il Governo nazionale che viene a conclusione di un lungo lavoro di ricognizione, monitoraggio, selezione fino alla definizione di una proposta in grado di integrare tutti gli altri strumenti approvati o in corso di approvazione. Ora le risorse da spendere ci sono: oltre sei miliardi di euro ai quali andranno integrati i finanziamenti per le infrastrutture, la logistica, la mobilità, i programmi nazionali di settore. La Giunta regionale ha lavorato sodo ed i risultati stanno venendo. Abbiamo creato un’occasione per mettere a frutto le capacità ed il talento dei calabresi.”

“ La Calabria è ad un bivio- ha concluso il Presidente della Regione-, ha davanti a sé una sfida ed un’occasione importante ed il dibattito in atto non può essere immiserito con la conseguenza di provocare danni allo sforzo che i calabresi stanno facendo per collegare la nostra regione all’Europa.”    mdv

 

____________________________________________________

 

COMUNICA“Con la Programmazione europea 2014-2020, la Calabria vuole aprire una nuova stagione di impegno concreto per lo sviluppo e la crescita nel segno dell'innovazione, della trasparenza e della coesione con l'Europa”. Lo ha affermato il Vice Presidente del Consiglio regionale Francesco D'Agostino a margine della presentazione del nuovo por 2014-2020, questo pomeriggio a Catanzaro. “Gli indirizzi sono chiari - ha proseguito D'Agostino - e parlano di tempi rapidi per l’attuazione degli interventi e di revisione dei processi in direzione dell’efficacia e dell’efficienza.  Come ha ben spiegato il presidente Mario Oliverio, con questa programmazione, si mira a normalizzare la Calabria e allo stesso tempo si pongono le basi strategiche per il futuro. Per queste ragioni, credo che il lavoro fatto dall’Amministrazione regionale e dal Presidente Oliverio sia davvero importante,  anche alla luce dei ritardi recuperati in breve tempo”. 

Secondo Francesco D'Agostino “la sfida ora si sposta sui risultati e sul raggiungimento degli obiettivi. Le risorse ci sono ed anche il progetto complessivo.  Con il lavoro e l'impegno di tutti,  i frutti arriveranno e saranno di buona qualità. In particolare - ha sottolineato il Vice Presidente del Consiglio regionale - tra i numerosi fronti di intervento, massimo impegno dovremo profondere sul terreno della produttività e della competitività delle imprese. L'orizzonte deve essere l’innovazione delle imprese stesse e il loro rafforzamento nell'ottica dei mercati internazionali. Con le risorse a disposizione, è possibile operare in termini significativi. Ma sarà fondamentale - ha concluso D'Agostino -accostare ai fondi europei ulteriori risorse e politiche operative di carattere regionale e nazionale, perché su questo campo si gioca una buona parte del rilancio della nostra regione”.

_______________________________________

“La Calabria è una polveriera sociale e il rischio è che, mentre si perdono posti di lavoro, un’intera generazione resti senza occupazione. Con tutte le conseguenze che ne derivano. Abbiamo una sfilza di gravi emergenze sociali e le nostre imprese faticano a stare sul mercato. In tal senso, la programmazione europea 2014-2020 deve con urgenza mirare a smuovere le acque stagnanti dell’economia e rilanciare sviluppo e occupazione”. E’ quanto sostiene la consigliera regionale di Calabria in Rete Flora Sculco a margine della presentazione del nuovo Por 2014-2020 a Catanzaro. “Dare senso, valore e concretezza alla legislatura regionale in corso - conclude Flora Sculco -  deve voler dire mettere a profitto, con il massimo della partecipazione di tutte le istanze rappresentative del mondo del lavoro, le ingenti risorse comunitarie, puntando sui settori strategici dello sviluppo in una società che esige innovazione, competenza e trasparenza della spesa”. 

 

__________________________________________

 

 

 

 

COMUNICATO STAMPA CONS. REG. CALABRIA

Cerca nel sito