Reggio Calabria e Crotone - Carabinieri in azione

02.05.2016 22:45

"Carabinieri di Petilia arrestano un caccurese per detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio

Questa mattina, intorno alle ore 09.30, i militari della Compagnia Carabinieri di Petilia Policastro, comandata dal Tenente Felice Bucalo hanno dato corso ad una serie di perquisizioni domiciliari nel comune di Caccuri (KR), nell’ambito di un mirato servizio volto alla repressione del fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti nel territorio dell’ “Alto marchesato”. In tale occasione è stato tratto in arresto Pitaro Antonio, caccurese, classe 84’, già titolare di precedenti di polizia. L’uomo, cui è stato contestato l’Art. 73 del D.P.R. 309/90 (Detenzione, ai fini di spaccio, di sostanze stupefacenti),  si trovava in possesso di 6,5 grammi di “cocaina”, confezionata in otto involucri di cellophan, 1 grammo di “hashish”,  un bilancino di precisione e 415 euro in banconote di piccolo taglio. Il tutto veniva posto sotto sequestro penale. L’arrestato, espletate le formalità di rito, è stato tradotto  presso la propria abitazione, in regime di arresti domiciliari, in attesa di rito direttissimo su disposizione della competente Autorità giudiziaria."

"Comp.Carab. Petilia Policastro, 02.05.201

 

 

______________________________________

02 Maggio 2016, in Villa San Giovanni (RC), i Carabinieri hanno tratto in arresto BONCORDO Carmelo, di anni 24, da Messina, per il reato di cui all’art. 73 DPR 309/90 (detenzione a fini di spaccio di sostanza stupefacente).

Nello specifico, nel corso di regolari servizi mirati alla prevenzione e repressione del traffico di sostanze psicotrope, gli operanti hanno notato il predetto scendere da un autobus di linea della Federico ed incamminarsi a piedi, da solo, trasportando una busta di plastica bianca, verso il piazzale antistante la Stazione Ferroviaria di Villa San Giovanni. Insospettiti da tale circostanza, i militari operanti hanno fermato il ragazzo e, all’esito di perquisizione personale, hanno constatato che all’interno del sacchetto era presente un involucro in cellophane trasparente contenente 500 grammi circa di sostanza stupefacente del tipo “marijuana”.

Per tale circostanza, il BONCORDO è stato tratto in arresto e ristretto presso la casa circondariale di Arghillà, come disposto dall’A.G. reggina. 

 

 

02 maggio 2016, in Delianuova, i Carabinieri hanno tratto in arresto CARBONE Raffaelangelo, di anni 35 da Delianuova, già noto alle FF.OO. Il reo, in atto sottoposto ad obbligo di presentazione alla p.g., è stato arrestato per espiazione di pena detentiva in regime di detenzione domiciliare, emesso dal Tribunale di Palmi (RC)-Ufficio Esecuzioni Penali. A seguito delle formalità di rito, il predetto è stato tradotto presso la propria abitazione di residenza.  

 

 

Nel week end del Primo Maggio, i militari della Stazione CC di San Ferdinando, unitamente a quelli dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia CC di Gioia Tauro, nell’ambito dei continui servizi tesi a contrastare lo spaccio di sostanze stupefacenti, hanno tratto in arresto, in flagranza di reato, PISCIOTTARO Umberto, nato a Taurianova il 16.01.1968, celibe, nullafacente, già noto alle FF.OO. per reati specifici.

I militari operanti, a seguito di perquisizione personale e domiciliare hanno rinvenuto, abilmente occultati e incellophanati all’interno della sua abitazione di:

*       Gr. 40 (quaranta) circa di sostanza stupefacente del tipo hashish e marijuana già suddivisa in mono-dosi;

*       Euro 960,00 (Novecentosessanta) in banconote di vario taglio ricavo dell’attività di spaccio;

*       Materiale vario per il confezionamento e taglio dello stupefacente.

 

L’arrestato, dopo le formalità di rito, è stato tradotto presso la propria abitazione in regime di arresti domiciliari.

Sempre in San Ferdinando, nel corso del medesimo servizio, in località Villaggio Praia, un 23enne vibonese, T. N., disoccupato, a seguito di perquisizione veicolare, è stato trovato in possesso di 10 grammi di sostanza stupefacente del tipo marijuana, suddivisa in due dosi e abilmente occultata sotto un tappetino del lato passeggero dell’autovettura. Il giovane è stato deferito in stato di libertà alla competente A.G. per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. "

 

 

___________________________________

"30 aprile 2016, in Reggio Calabria, i Carabinieri hanno tratto in arresto BERLINGERI Angelo, di anni 33 da Reggio Calabria, in atto sottoposto agli arresti domiciliari, per il reato di evasione, poiché sorpreso fuori dalla propria abitazione, in palese violazione delle prescrizioni imposte dal citato provvedimento giudiziario.

 

30 aprile 2016, in Reggio Calabria, i Carabinieri hanno tratto in arresto MORELLI Vittorio, di anni 26 da Reggio Calabria, in atto sottoposto agli arresti domiciliari, per il reato di evasione, poiché, sorpreso fuori dalla propria abitazione, in violazione delle prescrizioni imposte dal citato provvedimento giudiziario.

 

 

30 aprile 2016, in Reggio Calabria, i Carabinieri hanno tratto in arresto RIPEPI Vincenzo, di anni 42 da Reggio Calabria, già noto alle FF.OO., per il reato di furto aggravato di energia elettrica, poiché, corso controllo all’esercizio commerciale del prefato, operato dai militari dell’Arma unitamente a personale dell’Azienda E.n.e.l., veniva accertata la presenza di un prelievo illecito di energia elettrica, assicurato tramite un allaccio abusivo direttamente alla rete elettrica pubblica,  che consentiva l’alimentazione del predetto esercizio pubblico, nonché della propria abitazione ubicata al primo piano dello stesso stabile, procurando un danno complessivo di circa €41.000 nel quinquennio di riferimento.

 

 

30 aprile 2016, in Reggio Calabria, i Carabinieri hanno tratto in arresto CIARPAS Aurelian, di anni 23 di nazionalità rumena, di fatto domiciliato a Reggio Calabria e già noto alle FF.OO., per aggravamento della misura cautelare, emessa dal locale Tribunale, in accoglimento alla proposta avanzata dai militari dell’Arma, a seguito della violazione delle prescrizioni imposte al prefato, dal provvedimento giudiziario al quale era già sottoposto.

 

 

30 aprile 2016, in Cinquefrondi (RC), i Carabinieri hanno tratto in arresto MORELLO Michele, di anni 40 da Limbadi (VV), già noto alle FF.OO., per il reato di furto aggravato e ricettazione poiché veniva sorpreso dai militari operanti presso un supermercato immediatamente dopo aver operato il furto di una bottiglia di liquore. La successiva perquisizione del mezzo in uso al prefato consentiva di rinvenire ulteriori confezioni di merce della stessa natura, nonché svariati altri articoli di provenienza furtiva, il tutto per un valore complessivo di euro € 200 circa.

 

COm Stampa Comp. Prov. Car. Reggio Calabria"

 

 

 

Cerca nel sito