Nocera Terinese - CZ - Svolta assemblea annuale dei soci Slow Food Calabria

10.05.2016 09:21

di Francesca Martino

             Nell’ambito dell’assemblea annuale dei soci Slow Food Calabria, tenutasi nei giorni scorsi a Nocera Terinese in provincia di Catanzaro, si sono tracciati gli aspetti positivi delle attività svolte nel corso del 2015. Sono stati trattati importanti temi, quali: le Alleanze dei Cuochi; Presidi; Salone del Gusto a Torino con l’allestimento di due laboratori; sostegno ai migranti; aree interne; biodiversità; comunità del cibo; mense scolastiche buone pulite e giuste; terre confiscate e grani antichi. Nella riunione è stato approvato il bilancio e la scelta del luogo in cui si terrà la festa regionale Slow Food Calabria nel mese di settembre. Per l’occasione è stata scelta la citta di Castrovillari in provincia di Cosenza.

Nel corso dell’incontro, Il Presidente della Slow Food Calabria, Nicola Fiorito ha illustrato ai soci la nuova frontiera della Slow Food dal titolo “Da questa parte del mare, per un futuro giusto” ideata dal Presidente Nazionale, Carlo Pedrini. L’ambizioso progetto si basa sull’emergenza umanitaria legata alle migrazioni, di quella larga fetta di popolazione in fuga da Paesi in crisi per guerra o instabilità politica e in merito a questo ha dichiarato: “Solleciterò la mia condotta di riferimento Catanzaro e ogni condotta perché partecipi al programma “Da questa parte del mare, per un futuro giusto”. Inoltre, Slow Food ha compiuto 30 anni ed ora la nostra scommessa è quella di riuscire a parlare al consumatore medio, questo significa avere maggiori presidi, soci, cuochi e alleanze. Sicuramente è un rischio, ma bisogna fare qualcosa in più”.

A conclusione dell’assemblea è seguito il pranzo con i cinque cuochi dell'alleanza e il mercatino dei produttori.

Cerca nel sito