Melito Porto Salvo, unione e partecipazione per l'inaugurazione di "Villa Benvenuto"

16.05.2016 17:55
 

Melito Porto Salvo, unione e partecipazione per l'inaugurazione di "Villa Benvenuto"

 

Unione, integrazione sociale e tutela per le persone con disabilità sono gli elementi costitutivi di "Villa Benvenuto", inaugurata nei giorni scorsi ad Annà di Melito Porto Salvo. Si tratta di un bene confiscato alla mafia, oggi centro di aggregamento sociale e sede dell'Associazione "Insieme senza barriere" ONLUS. All'iniziativa moderata dal giornalista Giuseppe Toscano, sono intervenuti il Presidente dell'Associazione, Pasquale Spinella, l'Arciprete Don Benvenuto Malara e il Portavoce del Forum Terzo Settore Area Grecanica, Mario Alberti.

Nel corso dell'incontro sono state tracciate le linee guida del servizio offerto di tipo socio-occupazionale rivolto a persone con disabilità fisica e/o sensoriale interamente gratuito, in quanto basato sul volontariato e sulla solidarietà cittadina ed aperto a chiunque desidera dare un aiuto concreto alle persone e contribuire al benessere cittadino. La finalità del progetto è di favorire l'integrazione della persona con disabilità nella realtà sociale in cui vive attraverso attività che si configurano nell'insieme come interventi multidisciplinari e di supporto, rivolti a migliorare la qualità della vita, ampliare i livelli di autonomia personale nella gestione dei bisogni quotidiani, sviluppare capacità relazionali, cognitive e manuali, favorire la conoscenza e l'integrazione nel territorio come pre-condizione per un suo utilizzo più consapevole e autonomo, avvalendosi della collaborazione di operatori sociali qualificati.

"Oggi per noi è una giornata significativa, perché rappresenta la conclusione di un progetto iniziato tre anni fa. Nello svolgere azioni di contrasto al forte stato di emarginazione ad esclusione sociali, che ancora sono presenti sul territorio, l'Associazione ha concepito questo progetto, prevedendo l'impiego di un servizio socio - occupazionale a titolo gratuito, svolto dai cittadini. Dunque, non è il tipico servizio assistenziale e si cerca di dare una maggiore autonomia alle persone - ha dichiarato Pasquale Spinella, Presidente dell'Associazione Senza Barriere Onlus-

I servizi sono rivolti alle persone con disabilità dal lunedì al venerdì - continua il Presidente Pasquale Spinella - e comprendono attività di laboratorio e uscite sul territorio insieme ad altre associazioni. In secondo luogo l'obiettivo del progetto è quello di creare un luogo , quale punto d'incontro aperto a tutti, dove bisogna stimolare e attivare la partecipazione del cittadino, affinché diventi un bene per tutti. Il risultato raggiunto - conclude Spinella - è il frutto di una grande collaborazione, impegno e sacrificio da parte di tanti cittadini, che hanno permesso di raggiungere questo risultato"

L'incontro è stata presieduto da molti esponenti del mondo istituzionale, associativo e da un numeroso pubblico di cittadini. Presenti anche il Sindaco di Melito Porto Salvo, Giuseppe Salvatore  Meduri, il Vicesindaco Domenico Marcianò, l'Assessore alle Politiche Sociali, Patrizia Crea, il Presidente del Consiglio Fabiana Cuzzupoli e gli ex commissari straordinari del comune melitese, Rosaria Pennestrì e Giuseppa Di Raimondo; la stessa ha sottolineato come in questo contesto territoriale, la possibilità per i cittadini di rivolgersi ai servizi sociali del Comune, sono le attuazioni concrete di quello che la legge disciplina sul partenariato pubblico-privato ed è evidente, che iniziative di questo tipo fanno onore al grande coraggio di Pasquale Spinella. All'evento sono intervenuti  Pierpaolo Zavettieri, Tonino Nunnari, nuovo referente di Libera , Giuseppe Zavettieri (Giovani Democratici) e il Maggiore Togliani, che ha fatto parte dell'Agenzia Beni Confiscati e ha partecipato al piano di consegna del bene confiscato; prima negli uffici del Comune di Melito Porto Salvo e poi nell'Associazione "Insieme senza Barriere".

Francesca Martino

Cerca nel sito