Melito Porto Salvo - Ufficiali le cariche dell’esecutivo del Circolo dei Giovani Democratici

22.04.2016 11:50

di Francesca Martino

Sono ufficiali le cariche del nuovo esecutivo del circolo dei Giovani Democratici di Melito di Porto Salvo. Una successione di incarichi che dovrebbero rispondere all’esigenza di rinnovo che contraddistingue il cammino unitario recentemente intrapreso.

“A gennaio scorso sono stato eletto segretario – ha affermato il segretario cittadino Giuseppe Zavettieri – con una maggioranza plebiscitaria per essere nelle condizioni politiche di poter cambiare. In questo periodo ho incontrato molti degli iscritti, e altri che i sono avvicinati e riavvicinati, ho potuto riflettere e apprezzare come il dialogo e il pluralismo possano essere una ricchezza per i Giovani Democratici del territorio. Attraverso l’esecutivo i rappresentanti del circolo completano un quadro dirigente all’altezza della cittadina che intendono rappresentare, in grado di raccogliere le sfide decisive che ci attendono nei prossimi mesi.

Tutti i componenti che ho scelto per la squadra dell’esecutivo possiedono competenza, energia, entusiasmo e freschezza, non solo generazionale. Qualità che sono pronti a mettere a disposizione della nostra cittadina in vista di un’azione politica incisiva. Le deleghe che ho attribuito riguardano i settori che riteniamo strategici per il rilancio dei nostri territori. Ciascun componente dell’esecutivo sarà chiamato a diventare riferimento politico provinciale nel settore di competenza. Al fine di raggiungere questi obiettivi, l’attivitàÌ dei componenti dell’esecutivo si coordinerà con il percorso di diversi forum che, su temi come i diritti civili, l’ambiente, il lavoro e le attività produttive, la sanità, le infrastrutture, il terzo settore, i servizi essenziali e i beni comuni, la cultura, le energie rinnovabili, l’innovazione e le politiche sociali, coinvolgeranno esperienze individuali e associative che nascono fuori del partito ma che possono contribuire alla definizione di una consapevole linea politica per il nostro partito. Una linea che scaturirà dalla ricchezza del confronto, e che si tradurrà nella rapidità delle decisioni e nella chiarezza delle posizioni. L’incisività dell’azione dell’esecutivo si misurerà nella capacita di vincere i nostri limiti storici: autoreferenzialità, divisioni, distanza dai problemi dei cittadini. Una sfida che siamo chiamati ad affrontare ripartendo proprio da quei luoghi, come Melito di Porto Salvo, in cui maggiore eÌ stato lo scollamento con la società civile. Mettere la politica al primo posto, oggi, come strumento di crescita sociale ed economica, non è mera utopia ma ambizione concreta e possibile. Da qui che dobbiamo iniziare ad allestire un cantiere democratico melitese. E siamo convinti che queste forze debbano fare il massimo per unirsi, trovando i punti di incontro e mettendosi tutte insieme, senza rivendicare primogeniture, per costruire un nuovo soggetto forte, capace di governare con il Partito Democratico ma di stare anche in piedi con le proprie gambe. Senza dubbio, il nostro impegno vuole essere un modo per comunicare che, a fronte di una crescente disillusione delle giovani generazioni nei confronti della politica, noi ci siamo, e non perdiamo la speranza. La speranza di poter vedere un cambiamento, che metta al centro delle politiche della nostra città, linee di azione a favore dei giovani, accompagnandoli nei loro percorsi di crescita, stimolando e valorizzando il protagonismo e il loro contributo alla qualità della vita della comunità.  I cittadini, e in particolare le giovani generazioni, sono sfiduciate e prive di stimoli, perché troppe volte la loro aspettativa di contribuire al cambiamento è stata tradita, e le loro speranze hanno dovuto cedere il passo alle illusioni.

Ecco perché crediamo sia importante, in questo momento storico più che mai, impegnarsi per cambiare lo stato attuale delle cose, che deve passare attraverso un rinnovamento, vero e non solo proclamato, del modo di fare politica. Per poter cambiare tutto questo, che proprio da queste nomine dirigenziali intendiamo mettere in moto nuove energie e sinergie per fare squadra con altri “uomini di buona volontà” al fine di poter rinnovare la nostra Città, rilanciandone la vivibilità e l’economia.Abbiamo voluto dare rilievo alla materia dell’immigrazione e dell’integrazione costituendo una delega all’integrazione. A istituirlo, tramite un apposito decreto del segretario di circolo. Questo paese è fatto di persone anche provenienti da altre nazioni, persone dalla pelle di colore diverso, ma che vivono qui, e compongono, tutte insieme, una unica cittadinanza. E’ per loro, per “gli invisibili, i senza diritti, i senza voce” ascolteremo tutte le voci che arrivano dalla società civile e le porterò in politica. Sono convinto – dichiara Zavettieri –  che la nomina del primo ragazzo nero di origine straniera alla guida di questo “innovativo Ufficio” sia una occasione straordinaria tramite le sue alte qualità e competenze di individuare soluzioni per un effettivo adeguamento delle politiche di integrazione alle reali esigenze di una società sempre più multiculturale e in continuo trasformazione.

L’esecutivo è formato da:

Ufficio di Segreteria: Segretario, GIUSEPPE ZAVETTIERI con delega ai Beni e Attività Culturali; Vice Segretario: FEDERICO S. MONFORTE con delega alla Legalità; Tesoriere: SALVATORE ORLANDO; Comunicazione e Organizzazione: PIETRO PULITANO’.

Esecutivo:

1. Delega all’ ECONOMIA, alle FINANZE e allo SVULUPPO ECONIMICO: Delegato SALVATORE ORLANDO (ad interim);

2. Delega all’ AMIBENTE, alle POLITICHE AGRICOLE, alla TUTELA DEL TERRITORIO: Delegato LORENZO ORLANDO;

3. Delega alle INFRASTRUTTURE e ai TRASPORTI LOCALI: Delegato FRANCESCO DEVOLI;

4. Delega al LAVORO, della SALUTE e delle POLITICHE SOCIALI: Delegato MARIA MICELI;

5. Delega all’ ISTRUZIONE, alle POLITICHE GIOVANILI e al TURISMO: Delegato VALENTINA MANTI;

6. Delega all’ ITEGRAZIONE e ai RAPPORTI con le CONFESSIONI RELIGLIOSE: Delegato SATWINDER SINGH.

 

Cerca nel sito