Melito Porto Salvo - Approvate le tariffe per l’anno 2016

08.05.2016 15:22

di Francesca Martino

           Lo scorso 28 aprile in Consiglio Comunale sono state approvate le tariffe per l’anno 2016, apportando variazioni rilevanti per quanto riguarda: Tasi su abitazione principale ed IMU su terreni agricoli, nonché l’adeguamento alla normativa nazionale per le stesse imposte. Inoltre sono state ridotte le tariffe della Tari con una diminuzione che in alcuni casi tocca il 24% rispetto a quelle dell’anno precedente.

La Tasi per l’abitazione principale è stata eliminata sia per i proprietari sia per la quota a carico degli inquilini quando l’immobile è concesso in locazione come prima casa, tutto quanto ad eccezione per le abitazioni di lusso (cat. A/1, A/8 ed A/9).

“Ma la vera novità – ha dichiarato il Consigliere delegato ai Tributi, Maria Bruni– che ci gratifica e ci consente di ben sperare per il futuro, è rappresentata dalla diminuzione delle Tariffe TARI (unica riduzione praticabile al momento). Grazie ad una riduzione dei costi totali derivanti dal PEF (Piano Economico Finanziario), si sono potute applicare diminuzioni fino al 24% del tributo, il tutto chiaramente evincibile dalla tabella allegato tabella tariffe ridotte. Fin dall’inizio del nostro mandato abbiamo incentrato la nostra gestione basandola sull’economicità e sull’efficienza e che a distanza di un anno rappresenta un primo traguardo”.

La Dott.ssa Bruni prosegue: “Avremmo voluto fare di più, ma purtroppo per questo primo anno rappresenta il massimo. Naturalmente ci auguriamo che sia un preludio per il futuro affinché, anche con l’entrata in vigore della differenziata, si possano avere ulteriori riduzioni d’imposta. Ci riteniamo, soddisfatti del nostro operato, anche se sempre più e sempre meglio si può fare”. “Siamo rammaricati – ha affermato Maria Bruni - del fatto che la minoranza abbia avuto la possibilità di essere partecipe del primo cambiamento e non abbia voluto farne parte manifestando il proprio dissenso, in Consiglio Comunale, nell’approvazione della delibera di consiglio, argomentando contestazioni immotivate”.

 

Cerca nel sito