CENTRO ACE DI PELLARO SEMPRE IN BILICO

04.03.2016 21:55

 COMUNICATO STAMPA  

     Il Comitato per la Costituzione “ O.L. Scalfaro di Melito P.S.  interviene decisamente  sulla delicata ed incredibile situazione del centro ACE – Medicina Solidale di Pellaro con una lettera indirizzata al Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella    ( garante del rispetto della Carta Costituzionale ), al presidente della Giunta regionale della Calabria , Mario Oliverio ,  al Commissario ingegnere Massimo Scura  , al  Ministro della Salute, Beatrice Lorenzin , al presidente  dell’assemblea regionale calabrese, Nicola Irto .                                                                                           

“Sembrava che la situazione , si sostiene  nella missiva , si fosse normalizzata con la riapertura del  Centro ACE anche in conseguenza di una forte  e decisa rivolta ( per la prima volta nel Sud d’Italia  )  popolare pacifica e democratica “.                              

 “Ma purtroppo a distanza di meno di due mesi la Regione Calabria torna alla carica in maniera più grave e subdola che di fatti impedisce al Centro la piena funzionalità in quanto senza la possibilità di utilizzare la diagnostica strumentale  (Ecografie , elettrocardiogrammi , ecodoppler ) tutto l ‘impegno, la professionalità e dedizione  di medici e personale diventa difficile e forse anche inutile “.  “ pertanto  si stigmatizzava  duramente l’operato di chi ha disposto  questa nuova e grave iniziativa  che rappresenta un gravissimo atto di oltraggio  alla Costituzione della Repubblica Italiana  ed in particolare per quanto dettato   all’ art. 32: “  la Repubblica tutela la salute come fondamentale diritto dell’individuo e interesse della collettività , e garantisce cure gratuite agli indigenti.  Nessuno può essere obbligato ad un determinato trattamento sanitario se non per disposizione di legge . La legge non può in nessun caso violare i limiti imposti dal rispetto della persona umana  “.                                                                              “E anche da sottolineare che nel centro ACE di Pellaro non  solo i medici  sono impegnati in questa opera  di alto profilo istituzionale e costituzionale ma ci  sono , sempre  a livello di volontariato , anche personale amministrativo e paramedico “.

 “O forse a creare allarme e preoccupazione   è stata la rinuncia  , di circa 30 mila cittadini , soprattutto reggini e calabresi , a ricorrere ad altre possibilità in materia sanitaria , magari molto costose presso altre  strutture private i quali si sono visti mancare nel proprio budget qualche    milione di euro ?  “              “E ciò considerando gli alti costi  delle ricerche strumentali e che purtroppo a volte non si possono fare neanche nelle strutture pubbliche in quanto assenti o non funzionanti  ed a volte anche per i tempi biblici ed insostenibili di attesa “.                           

 “Cui prodest ?  Qualche  milione di euro  ( considerato  i costi  per  ecografie, ecodoppler e elettrocardiogrammi  ) risparmiati dai cittadini sono stati anche risparmiati dalle strutture sanitarie pubbliche . Allora, forse ,  il problema potrebbe annidarsi ed essere ricercato nel mancato business di alcune strutture private  ? “.   “Ma  può essere mai  che non ci si renda conto che migliaia di cittadini rinunciano alla cura della propria salute , rischiando la propria vita,  in quanto non sono nelle condizioni economiche di pagare  queste  prestazioni sanitarie ? “                                      

Il referente del Comitato per la Costituzione “O.L. Scalfaro “, Mimmo Musolino esprime la propria certezza  e fiducia   che  si presti la necessaria ed urgente attenzione a questa gravissima problematica che ha creato molta  apprensione ed allarmismo nell’opinione pubblica calabrese e reggina in particolare e che al più presto la regione Calabria disponga la  immediata revoca del decreto che proibisce al Centro ACE l’utilizzo delle attività medico -strumentali  per ecodoppler, elettrocardiogramma , ecografie  ecc.   e che tale Centro possa al più presto tornare   alla propria piena  funzionalità ed al servizio delle persone ammalate ed indigenti nel rispetto dei dettami della Costituzione .

F.to Domenico Musolino*

* Referente Comitato per la Costituzione “ O.L. Scalfaro “ di Melito P.S.

 

Melito P.S. 05/03/2016

 

Cerca nel sito