Catanzaro-Incontro Mipaaf, Regione e Ufficio Scolastico Regionale, l'osservazione e partecipazione attiva dei bambini alla coltivazione

18.05.2016 07:40

Il Presidente della Regione Mario Oliverio e l’Assessore al Lavoro Federica Roccisano chiuderanno, giovedì prossimo diciannove maggio, nella sala “oro” della “Cittadella”, i lavori dell’incontro,  promosso dal Mipaaf in collaborazione con la Regione e l’Ufficio Scolastico Regionale, che si aprirà alle ore undici, ed  avrà come tema il progetto “BioOrti Didattici”, realizzato dall’Arsac.

IL PRESIDENTE OLIVERIO E L’ASSESSORE ROCCISANO GIOVEDÌ ALL’INCONTRO SUL PROGETTO “BIOORTI DIDATTICI”

 

Il Presidente della Regione Mario Oliverio e l’Assessore al Lavoro Federica Roccisano chiuderanno, giovedì prossimo diciannove maggio, nella sala “oro” della “Cittadella”, i lavori dell’incontro,  promosso dal Mipaaf in collaborazione con la Regione e l’Ufficio Scolastico Regionale, che si aprirà alle ore undici, ed  avrà come tema il progetto “BioOrti Didattici”, realizzato dall’Arsac. Il progetto  ha coinvolto alcune scuole primarie calabresi, che hanno avuto modo di conoscere da vicino l’agricoltura biologica e di apprendere, quindi, lo stretto legame tra agricoltura, ambiente ed alimentazione. Nei cinque BioOrti Didattici, realizzati nei centri sperimentali dell’Arsac, i bambini hanno osservato e partecipato attivamente a tutte le fasi della coltivazione degli ortaggi, mettendo in pratica tecniche sostenibili e rispettose dell’ambiente. I lavori dell’incontro – informa una nota dell’Ufficio stampa della Giunta - saranno introdotti dal Dirigente Generale del Dipartimento Agricoltura Carmelo Salvino, dal Direttore Generale dell’Arsac Italo Antonucci e dal Direttore Generale dell’Ufficio Scolastico Regionale Diego Bouchè. “Il progetto fatto proprio dalla Regione – ha affermato il Presidente Oliverio - è volto a valorizzare ed a promuovere fra i più giovani il patrimonio della biodiversità regionale e del paesaggio, al fine di educare gli adulti di domani ad un consumo sano e consapevole, nel rispetto della natura, della stagionalità e della tradizione. Gli orti biologici rappresentano un importante strumento educativo che fa comprendere ai giovani l’importanza di un’agricoltura sostenibile che, oltre ad essere rispettosa dell’ambiente, dà vita a produzioni di grande qualità e dagli effetti benefici sulla nostra salute. Sarà molto interessante ascoltare le esperienze vissute dai bambini calabresi che, grazie a questo progetto, hanno instaurato un rapporto stretto con la natura, imparando a rispettare i suoi cicli e le sue risorse, sviluppando spirito di gruppo e di collaborazione, e svolgendo importantissime attività manuali”. A quello di giovedì, seguirà l’incontro di venerdì venti, alle ore dieci, al Parco della “Biodiversità” di Catanzaro, durante il quale si parlerà nello specifico degli orti biologici e dell’alimentazione sana. La manifestazione chiuderà i battenti la settimana prossima con due incontri sulla Dieta Mediterranea ed i prodotti tipici calabresi, fissati per venerdì ventisette, alle ore dieci, al  Centro Arsac di San Marco Argentano, e per sabato ventotto, sempre alle ore dieci,al Centro Arsac di Gioia Tauro. o.m.

Cerca nel sito