Calcio girone G/Calabria di seconda categoria, la capolista Ravagnese, inciampa in trasferta e viene superata in classifica dalla Scillese

20.12.2015 23:28

Calcio 2^ ctg girone G/Calabr-Goal di Belluno, e “ribaltone” di  Allegro, tutti nel primo tempo

IMPRESA RHEGIUM CITY, BATTUTA  LA CAPOLISTA RAVAGNESE

Domenico Salvatore

VILLA SAN GIOVANNI (RC)-Storica impresa del Rhegium City del presidente Antonino Romeo, che ha compiuto il miracolo. Nel corso di un match con le bollicine, dalle infinite emozioni, che ha messo a dura prova le coronarie delle opposte tifoserie.

Nessuno mai, in questo campionato, era riuscito a battere la capolista, data per favorita assoluta dagli addetti ai lavori; che aveva incassato solamente tre reti in nove giornate.

Eroe del giorno l’ala sinistra Allegro, ma gli assist sono del falso terzino Passalacqua. Una mossa tattica, che ha ingannato l’occhio di mister Francesco Api.

L’allenatore del momento è tuttavia mister Giuseppe Gattuso, che non la finisce più di stupire; per come sappia tenere lo spogliatoio; per la serie di risultati utili consecutivi in casa e fuori; per la bontà del suo modulo vincente.

Senza nulla togliere al fuoriclasse Cristian Glomnicu, il faro di questa squadra, che ha preso per mano la squadra e gli sta regalando un sacco ed una sporta di soddisfazioni. Il “piede sinistro di Dio”, fa girare la testa a tante società.

Il Rhegium City, ha gettato il cuore oltre la siepe. Andato sotto di una rete dopo la paperissima iniziale, ha saputo compire il ribaltone.

Nella ripresa ha resistito all’arrembante assalto all’arma bianca, con una difesa di acciaio inox 18/10.

E con un po’ di fortuna che non guasta mai, ha conquistato l’intera posta in palio.

Sognare non è proibito, ma il presidentissimo Nino Romeo mette le mani avanti:” Non montiamoci la testa. Il nostro obiettivo è la conquista della salvezza “tranquilla”. Poi ci divertiremo ed accetteremo, tutto ciò che passerà il convento”

Dello stesso tenore sono le dichiarazioni alla stampa del trainer Giuseppe Gattuso:” Spiccare voli pindarici non servirà a niente. Godiamoci questa serie di risultati utili e la vittoria di prestigio sulla capolista. La permanenza in categoria, per la matricola, dovrebbe essere alla nostra portata”.

Il vicepresidente Antonio Romeo e lo stesso Cristian Glomnicu, al microfono di Telemelito, concordano:”Le cose si stanno mettendo bene e non dovremmo rischiare più di tanto. Ambizioni di griglia dei play-off? Parliamone a febbraio”.

C’è rabbia in casa del Ravagnese per quel che avrebbe potuto essere, se Ioculano, avesse “chiuso” il match. Tutto solo davanti  a Cannizzaro, ha optato per il pallonetto, ma ha mancato il bersaglio.

La formazione cara a Sant’Elia è tornata sulle rive del Sant’Agata con le pive nel sacco. Gli stava stretto il pareggio e non ha preso nemmeno un punto.

Negli spogliatoi, Sasà Rappocciolo scalpita come un mustang dentro il korral. Squalificato per due giornate, non ha potuto dare il consueto apporto e la carica vincente alla sua squadra.

Ha diretto, l’ottimo Emanuele D’Agostino di Reggio Calabria. Mister Api nel commento ha dimostrato di meritare tutto il bene che si dice sulla sua professionalità esperienza e competenza. Alle proteste artificiose e senza fondamento, ha sempre risposto come Rhett Butler a Rossella O’Hara in “Via col vento”…’Francamente me ne infischio’

Non prende scuse sulla sconfitta e porge i complimenti ai suoi giocatori per la maiuscola prestazione. “Il Rhegium City?

Una bella squadra, che ci ha messo in difficoltà”. Nuova capolista è la Scillese, che ha rimandato battuto il Melito (2-0) sulla rive del Marosimone. Terza è sempre la Bovese, (seconda difesa e terzo attacco del campionato) che continua a vincere ed a convincere e che ha rosicchiato tre punti all’ex capolista.

Il bomber Norberto Petronio, continua a “suonare” i portieri che gli vengono a tiro con poderosi swings e ganci sinistri doppiati da montanti destri, come quello storico di Nino Benvenuti alla mascella di Emile Griffith al Madison Garden Squadre di New York nel 1967 ed a “sparare” missili terra-aria contro la porta avversaria.

Il bomber boviciano è pronto a rispondere anche alla domanda che Cheyenne, rivolge ad “Armonica” in “C’era una volta il West”…’Sai solamente suonare o sai anche sparare?’.

Ed alla ripresa del torneo (10 gennaio 2016), in caso di sconfitta della Scillese,  nello scontro stellare (Starwar)  risucchierebbe ulteriori tre punti anche alla squadra della Costa Viola. Se, non sia ‘fantacalcio’. Domenico Salvatore

Cerca nel sito