Bovalino, focus su “Jonica Reggina da buco nero a punto di forza della città metropolitana – Ss 106”

19.02.2016 18:45

 

Il deserto dei tartari della zona jonica reggina

di Francesca Martino

“Jonica Reggina da buco nero a punto di forza della città metropolitana – Ss 106 e mobilità ambiente, beni culturali e turismo” è il focus per riaccendere i riflettori sulle carenze infrastrutturali della fascia jonica reggina, che si terrà a Bovalino il 20 febbraio alle ore 10:00 presso l’Aula Magna I.I.S. “La Cava”.

Introduce e modera i lavori il Consigliere Provinciale, Pierpaolo Zavettieri, relaziona Francesca Moraci, Docente Ordinario Università Mediterranea e membro C.d.a. A.N.A.S.  e prenderanno parte all’incontro Giuseppe Irto, Presidente Consiglio Regionale Calabria; Giuseppe Falcomatà; Sindaco di Reggio Calabria e Giuseppe Raffa, Presidente della Provincia di Reggio Calabria e tutti i Sindaci della fascia jonica – reggina e non solo.

Al piano di lavoro partecipano Giuseppe Strangio, Sindaco di Sant’Agata del Bianco e Presidente “Associazione Comuni della Locride”; Pasquale Brizzi, Sindaco di Sant’Ilario dello Jonio e Consigliere Provinciale e conclude Umberto Del Basso De Caro, Sottosegretario di Stato alle Infrastrutture.

“L’incontro è il prosieguo di quattro iniziative programmate lo scorso aprile incentrate sullo sviluppo del versante jonico reggino – ha dichiarato il Presidente Provinciale, Pierpaolo Zavettieri- coinvolgendo le Istituzioni locali e Sindaci delle zone omogenee. L’obiettivo del progetto che si dibatterà sabato 20 è quello di riprendere le problematiche sulle carenze infrastrutturali del versante jonico reggino, sul tratto stradale Locri – Bagnara, sulla variante stradale Palizzi, la messa in sicurezza dell’intero tratto stradale che parte da Locri fino a Reggio Calabria, teatro molto spesso di tragici incidenti stradali, il potenziamento dei collegamenti “a pettine” tra jonica e tirrenica e fornire un quadro generale sulla città metropolitana”.

 

 
 
 

Cerca nel sito