BOVA MARINA IL SINDACO VINCENZO CRUPI RICOVERATO AGLI OSPEDALI RIUNITI DI REGGIO CALABRIA, DOPO L’INCIDENTE AUTOMOBILISTICO É GIÁ RIENTRATO A CASA

03.12.2015 23:12

BOVA MARINA IL SINDACO VINCENZO CRUPI RICOVERATO AGLI OSPEDALI RIUNITI DI REGGIO CALABRIA, DOPO L’INCIDENTE AUTOMOBILISTICO É GIÁ RIENTRATO A CASa

Domenico Salvatore

‘Non ci sono problemi per la sua salute. Può rientrare a casa’. Dev’essere stato questo, il senso delle dimissioni dal Reparto di Chirugia, del primo cittadino ‘boviciano’ Vincenzo Crupi.

Il Sindaco, era rimasto vittima di un sinistro, proprio alle porte di Bova Marina.

Un tamponamento. Poi, la chiamata al 118 ed un primo ricovero al Pronto Soccorso dell’ospedale civile “Tiberio Evoli” di Melito Porto Salvo.

E da qui, dopo la prime sommarie cure, dirottato verso Reggio Calabria.

Sul luogo dell’incidente automobilistico le forze di polizia hanno effettuato le incombenze di legge e regolamentato il traffico veicolare.

L’ennesimo incidente stradale, sulla strada fantasma. La famigerata 106. ‘Promessopoli’, ha sciorinato le solite garanzie e assicurazioni da marinaio; ma non chiamatele bugìe colossali.

Intanto, son passati decine di anni e si son visti tanti morti, feriti e danni alle cose.

Questa, per intenderci, è la zona più depressa d’Italia; che ha spaventato i commissari europei in missione; un’area che ’giace’ in uno stato miserevole e vergognoso, senza lavoro e senza strade di comunicazione; perennemente alluvionata; e dove il riconoscimento dei diritti civili e sociali, è davvero un optional.

Fa paura, vedere quei bivii, al buio totale e le gallerie a luce intermittente sino a Reggio Calabria; e la segnaletica orizzontale e verticale, quanto meno opinabile.

La cartellonistica è molto approssimativa, se non scarsa od insufficiente.

L’APQ Melito-Bagaladi-Gambarie, è stato inghiottito dal buco nero della galassia di Andromeda.

Come il progetto del prolungamento delle quattro corsie autostradali da Reggio Calabria, sino a Capo San Giovanni d’Avalos.

Sarebbe già un miracolo, qualora venisse realizzata, la bretella Bova Marina-Bova.

A quando quella di Palizzi Marina-Palizzi e di Bruzzano-Staiti? Campa cavallo, che l’erba cresce. In tempi di vacche magre, spighe vuote e depressione economica.

Domenico Salvatore

 Nella foto, il sindaco di Bova Marina (rc)

 avv. Vincenzo Crupi

 

 

 

 

 

Cerca nel sito