2016, un anno di calciomania

05.01.2016 17:48

In attesa di incrociare i guantoni nelle coppe europee ed italiane, riprende quota il torneo nazionale più amato dagl’Italiani; con l’occhio rivolto al mercato di riparazione
CALCIO ITALIANO ED EUROPEO IN FULL IMMERSION
Domenico Salvatore
Stanno per finire tutte le feste, che saranno portate via dalla Befana. Ancora qualche qualche briciolina, siamo già ai titoli di coda… frittole e cicciole, costine di maiale alla brace, salsicciotti al forno con patatine arrostite o lesse, panettoni, torroni, petrali, stomatico, zeppole e  crespelle con ricotta, sardine, miele, tonno, zucchero e nutella od altra variante. C’è posto per lasagne, maccheroni, cannelloni, pasta al forno, frutta di stagione a perdere, spumante e champagne. Crapula, bagordi, gozzoviglia, baldoria, bisboccia, sciala e fa’ festa. Poi tutti a smaltire grassi e trigliceridi al Fitness Point. Le società, sono sul mercato da un pezzo; scatenate come non mai. Contras, ultra  e sturm truppen, sognano ad occhi aperti. Nonostante i tempi grami di vacche magre, spighe vuote, pauperismo, austerity e cure dimagranti varie. Si tenta di porre rimedio agli errori grossolani degli allenatori, direttori tecnici e sportivi, talent-scouts ed osservatori, che continuano a prendere panzane, granchi, fischi per fiaschi e lucciole per lanterne.. Una caterva di brocchi e ronzini. Buoni per le partite amichevoli, se non tra scapoli ed ammogliati. Bombers che non inquadrano la porta, con le polveri bagnate e continuano a fare cilecca; se non a girare a vuoto. Portieri stravaganti, in partenza per una puntata a…Paperissima. Peones, Aficionados, campesinos che non possono certo ri-buttarsi davanti al teleschermo per seguire le evoluzioni di Osvaldo Laport e Grecia Colmenares, Victor Càmara e Veronica Castro, Rogelio Guerra in Milagros, Topazio, Dallas, Beautiful e  Anche i ricchi piangono. O per seguire le esilaranti battute dei Simpson, Mister Bean, i Jefferson, Tom & Jerry, Stanlio e Ollio, Franco Franchi e Ciccio Ingrassia. Gli hooligans, warriors e skin-heads, “pretendono” campioni veri che sul campo corrano come Usai Bolt e saltino come Liu Xiang, Aries Merrit, Eddy Ottoz. Purtroppo, per i damerini, i difensori, sempre più legnosi, sono diventati arcigni, scorbutici, antipatici e permalosi. Menischi, crociati, stiramenti, strappi e contratture, pubalgìa, lombosciatalgia, brachialgia, la fanno da padrone. Senza scomodare John Cena, Big Show, Batista, Tigerman, Eddie Guerrero, Hulk Hogan, Rey Mysterio, Undertacker, Kurt Angle e gli altri campioni del wrestling. L’Ansa ci offre delle videate in tempo reale per seguire gli spostamenti da una città all’altra da una nazione all’altra, da una squadra all’altra. Dominano la scena, gli sponsor. Non sempre è importante vincere, ma fare affari conta sempre di più. In alcune città arrivare secondi significa…”scavarsi la fossa”. Tanto, dietro la porta c’è la fila degli allenatori. Pronti a inerpicarsi sui Pirenei, Massif Central, La Selva Nera, gli Urali, i Carpazi, i Balcani, le Alpi, gli Appennini oppure ad attraversare La Manica, lo Skaggerrak, il Kattegat, il Bosforo, il Dardanelli, lo Stretto di Gibilterra, le Bocche di Bonifacio e lo Stretto di Messina. Se non a salire su un aereo della Sabena, Scandinavian Airlines, Air France, Aeroflot Nord, Iberia, British Airways, KLM, Alitalia ecc. Calciomercato invernale 2016 pronti, partenza, via. Scrive l’Ansa…”Dopo soffiate, indiscrezioni e strategie varie, scattano ufficialmente oggi le contrattazioni per il mondo della pedata del Bel Paese (si chiuderà alle 23 di lunedì 1 febbraio) con le big della Serie A alla frenetica ricerca del rinforzo giusto per poter sperare di lottare per lo scudetto in un campionato che fino ad ora si è aperto a diversi scenari tra la fuga dell'Inter, la rimonta della Juve, il bel gioco del Napoli e la delusione Roma. Sono già nove gli affari conclusi ma si tratta di mosse giocate in anticipo per otto squadre della massima Serie: Kragl (Frosinone), Rigoni (Genoa), Suso (Genoa), Di Massimo (Juventus), Boateng (Milan), Arteaga (Palermo), Gerson (Roma), Alvarez (Sampdoria), Emanuelson (Verona). Se la Juventus si affretta ad assicurare che non è alla ricerca disperata di grandi colpi in questa sessione, c'e' chi come la Roma appare molto attiva con due obiettivi precisi nel mirino come Perotti del Genoa e El Shaarawy.Il ds giallorosso Sabatini ha già ottenuto il sì sia dell'argentino sia dell'azzurro; il Genoa e il Milan non si opporrebbero al trasferimento e a decidere saranno (anche) le condizioni, visto che solo uno potrà diventare giallorosso. Con Preziosi l'accordo è sulla base di 9 milioni più 3 di bonus e il giocatore sarebbe tesserabile togliendo Lobont dalla lista, mentre Galliani è disposto a un prestito gratuito ma un riscatto obbligatorio per 12-14 milioni. Intanto a Trigoria è ritornato dal Frosinone Daniele Verde che potrebbe essere presto girato all'Empoli. Ed è in arrivo in giallorosso dal Brescia il centrocampista marocchino Ismail H'Maidat: la Roma avrebbe trovato l'accordo con la società lombarda per 2 milioni di euro. La capolista Inter sempre all'inseguimento di Lavezzi del Psg vede sfumare il centrocampista della Stella Rossa di Belgrado Grujic che ha preferito la Premier League con la maglia del Liverpool. In casa Napoli c'e' la rincorsa di De Laurentiis a Nikola Maksimovic: offerti i 18 milioni chiesti sei mesi fa ma a Torino ne vogliono 25. Non solo le big al lavoro ma anche alcune 'piccole' come il Carpi: arriva dal Bologna il centrocampista Marco Crimi, 25 anni, ceduto a titolo temporaneo fino al 30 giugno 2016, con opzione per l'acquisizione definitiva. Verso il club emiliano anche Fabio Daprelà: il terzino ha risolto il contratto con il Palermo in maniera consensuale.Manchester United alla ricerca di un attaccante. Primo obiettivo è Neymar per il quale gli inglesi sono pronti a pagare la clausola rescissoria di 170 mln. La trattativa però è lunga e complicata, nel frattempo il club inglese pensa a Mane (Southampton) valutato 40 mln. L'ex difensore brasiliano della Roma Marquinhos potrebbe andare al Chelsea, che ha offerto 45 mln al Psg. Il centrocampista serbo Marko Grujic passa al Liverpool, che l'ha pagato 10 mln alla Stella Rossa Belgrado.
Riparte il campionato di calcio di Serie A con il derby della lanterna Genoa-Sampdoria (stasera alle 20.45).
Il giorno della befana si giocheranno tutte le altre partite. Si comincia con il consueto appuntamento dell'ora di pranzo, in campo Udinese-Atalanta (h 12.30), poi alle 15 giocano Juventus-Verona, Lazio-Carpi, Milan-Bologna, Chievo-Roma, Palermo-Fiorentina, Sassuolo-Frosinone. Alle 18 la partita Empoli-Inter. Infine alle 20.45 Napoli-Torino.
Ecco le probabili formazioni
Genoa-Sampdoria. Genoa (4-3-3): 1 Perin, 5 Izzo, 4 De Maio, 8 Burdisso, 3 Ansaldi, 88 Rincon, 77 Tachtsidis, 18 Ntcham, 13 Gakpé, 19 Pavoletti, 93 Laxalt (23 Lamanna, 32 Donnarumma, 24 Munoz, 15 Marchese, 22 Lazovic, 30 Rigoni, 31 Dzemaili, 16 Capel, 21 Pandev, 17 Suso, 9 Gomes) All.: Gasperini. Squalificati: Perotti. Diffidati: Tino Costa. Indisponibili: Tambè, Tino Costa. Sampdoria (4-3-3): 2 Viviano, 3 De Silvestri, 29 Silvestre, 4 Moisander, 19 Regini, 95 Ivan, 7 Fernando, 21 Soriano, 77 Carbonero, 99 Cassano, 23 Eder (1 Puggioni, 57 Brignoli, 5 Cassani, 87 Zukanovic, 8 Barreto, 3 Mesbah, 6 Coda, 17 Palombo, 92 Rocca, 18 Christodoulopoulos, 20 Krsticic, 11 Bonazzoli, 9 Rodriguez, 10 Correa, 24 Muriel, 25 Alvarez) All.: Montella. Squalificati: nessuno. Diffidati: Silvestre, Soriano. Indisponibili: nessuno. Arbitro: Valeri di Roma
Udinese-Atalanta. Udinese (3-5-2): 31 Karnezis; 89 Piris, 5 Danilo, 30 Felipe; 27 Widmer, 7 Badu, 20 Lodi, 8 Bruno Fernandes, 21 Edenilson; 77 Thereau, 18 Perica (A disp. 97 Meret, 90 Romo, 11 Domizzi, 75 Heurtaux,23 Marquinho, 53 Ali Adnan, 16 Iturra, 13 Insua, 26 Pasquale, 19 Guilherme,9 Zapata, 10 Di Natale). All. Colantuono Squalificati: Wague Diffidati: Ali Adnan Indisponibili: Merkel, Kone, Aguirre. Atalanta (4-3-3): 57 Sportiello; 6 Bellini, 2 Stendardo, 3 Toloi, 93 Dramè; 88 Grassi, 15 De Roon, 27 Kurtic; 7 D'Alessandro, 19 Denis 10 Gomez. In panchina: 30 Bassi, 1 Radunovic, 5 Masiello, 23 Suagher, 28 Brivio, 33 Cherubin, 44 Kresic, 8 Migliaccio, 20 Estigarribia, 45 Monachello, 97 Tulissi. All. Reja. Indisponibili: Pinilla, Carmona, Raimondi. Squalificati: Paletta Diffidati: De Roon, Grassi. Arbitro: Cervellera di Taranto
Chievo-Roma: Chievo (4-4-2) o Chievo (4-3-1-2). 1 Bizzarri, 29 Cacciatore, 5 Gamberini, 12 Cesar, 18 Gobbi, 19 Castro, 4 Rigoni, 56 Hetemaj, 23 Birsa, 69 Meggiorini, 43 Paloschi, (32 Bressan, 90 Seculin, 21 Frey, 3 Dainelli, 20 Sardo, 8 Radovanovic, 6 Pinzi, 7 Pepe, 10 Christiansen, 40 Mpoku, 31 Pellissier, 45 Inglese). All: Maran. Indisponibili: Izco e Mattiello. Diffidati: Castro, Rigoni. Squalificati: nessuno. Roma (4-3-3): 25 Szczesny, 35 Torosidis, 44 Manolas, 2 Ruediger, 3 Digne, 24 Florenzi, 16 De Rossi, 21 Vainqueur, 11 Salah, 27 Gervinho, 14 Falque. (1 Lobont, 26 De Sanctis, 5 Castan, 13 Maicon, 23 Gyomber, 33 Emerson, 20 Keita, 57 Machin, 52 Di Livio, 10 Totti, 97 Sadiq). All.: Garcia. Diffidati: nessuno. Squalificati: Nainggolan, Pjanic, Dzeko. Indisponibili: Ponce, Strootman, Ucan. Arbitro: Irrati di Pistoia.
Juventus-Verona: Juventus (3-5-2): 1 Buffon, 24 Rugani, 19 Bonucci, 3 Chiellini, 28 Lichtsteiner, 6 Khedira, 8 Marchisio, 10 Pogba, 12 Alex Sandro, 9 Morata, 21 Dybala (25 Neto, 34 Rubinho, 15 Barzagli, 33 Evra, 20 Padoin, 11 Hernanes, 22 Asamoah, 27 Sturaro, 16 Cuadrado, 17 Mandzukic, 7 Zaza). All: Allegri Indisponibili: Pereyra e Lemina Diffidati: Evra e Marchisio. Squalificati: nessuno. Hellas Verona (4-2-3-1). 95 Gollini, 3 Pisano, 22 Bianchetti, 18 Moras, 69 Souprayen, 24 Viviani, 10 Hallfredsson, 13 Wzsolek, 23 Ionita, 16 Siligardi, 9 Toni, (1 Rafael, 37 Coppola, 5 Helander, 41 Winck, 97 Checchin, 19 Greco, 20 Zaccagni, 11 Pazzini, 93 Fares, 7 Jankovic, 21 Gomez). All: Delneri. Indisponibili: Albertazzi e Romulo. Squalificati: Sala Diffidati: Moras, Greco, Souprayen Arbitro: Calvarese di Teramo.
Lazio-Carpi: Lazio (4-3-3): 99 Berisha; 29 Konko, 33 Mauricio, 2 Hoedt, 26 Radu; 16 Parolo, 23 Onazi, 32 Cataldi; 87 Candreva, 17 Matri, 10 Anderson. (55 Guerrieri, 66 Matosevic, 44 Prce, 5 Braafheid, 4 Patric, 6 Mauri, 70 Oikonomidis, 14 Keita, 11 Klose, 9 Djordjevic). All.: Pioli. Diffidati: Lulic, Milinkovic-Savic. Squalificati: Biglia, Milinkovic-Savic. Indisponibili: De Vrij, Lulic, Kishna, Marchetti, Gentiletti, Basta. Carpi (4-4-2) 27 Belec, 5 Zaccardo, 21 Romagnoli, 6 Gagliolo, 3 Letizia, 19 Pasciuti, 4 Cofie, 20 Lollo, 29 Martinho, 15 Lasagna, 99 Mbakogu. (1 Brkic, 33 Spolli, 34 Gabriel Silva, 39Marrone, 10 Lazzari, 8 Bianco, 11 Di Gaudio, 12 Borriello). All.: Castori Squalificati: nessuno. Diffidati: Marrone, Cofie, Lollo, Gagliolo, Gabriel Silva. Indisponibili: Bubnjic, Fedele, Matos. Arbitro: Russo di Nola
Milan-Bologna: Milan (4-4-2): 99 Donnarumma, 20 Abate, 5 Mexes, 33 Alex, 2 De Sciglio, 10 Honda, 18 Montolivo, 91 Bertolacci, 28 Bonaventura, 70 Bacca, 19 Niang. (32 Abbiati, 96 Calabria, 17 Zapata, 31 Antonelli, 27 Kucka, 34 De Jong, 4 J.Mauri, 16 Poli, 23 Nocerino, 11 Cerci, 9 Luiz Adriano). All.: Mihajlovic. Squalificati: Romagnoli. Diffidati: nessuno. Indisponibili: Menez, Balotelli, Diego Lopez. Bologna (4-3-3): 83 Mirante, 13 Rossettini, 2 Oikonomou, 28 Gastaldello, 25 Masina, 8 Taider, 21 Diawara, 30 Donsah, 26 Mounier, 10 Destro, 17 Giaccherini. (1 Da Costa, 32 Stojanovic, 24 Ferrari, 15 Mbaye, 3 Morleo, 20 Maietta, 7 Falco, 5 Pulgar, 33 Brighi, 14 Zuculini, 11 Mancosu, 18 Acquafresca). All.: Donadoni. Squalificati: nessuno. Diffidati: Gastaldello, Mounier. Indisponibili: Krafth, Rizzo, Brienza, Crisetig. Arbitro: Massa di Imperia
Empoli-Inter. Empoli 4-3-1-2. 28 Skorupski, 2 Laurini, 15 Costa, 19 Barba, 21 Mario Rui, 17 Zielinski, 32 Paredes, 77 Buchel, 5 Saponara, 20 Pucciarelli, 7 Maccarone All.: Marco Giampaolo (1 Pugliesi, 23 Pelagotti, 3 Zambelli, 24 Cosic, 31 Camporese, 6 Bittante, 14 Diousse, 12 Ronaldo, 11 Croce, 22 Piu, 39 Livaja). All. Marco Giampaolo Squalificati: nessuno Diffidati: Mario Rui Indisponibili: Tonelli e Mchedlidze. Inter (4-3-3): 1 Handanovic; 33 D'Ambrosio, 25 Miranda, 24 Murillo, 12 Telles; 77 Brozovic, 17 Medel, 7 Kondogbia; 10 Jovetic, 22 Ljajic, 9 Icardi (30 Carrizo, 46 Berni, 5 Juan Jesus, 6 Dodò, 14 Montoya, 21 Santon, 23 Ranocchia, 55 Nagatomo, 93 Dimarco, 13 Guarin, 27 Gnoukouri, 8 Palacio, 11 Biabiany, 44 Perisic, 97 Manaj). All.: Roberto Mancini Indisponibili: 15 Vidic Squalificati: 83 Melo Diffidati: 17 Medel, 7 Kondogbia. Arbitro: Celi di Bari
Sassuolo-Frosinone. Sassuolo (4-3-3): 47 Consigli; 11 Vrsaljko, 28 Cannavaro, 15 Acerbi, 13 Peluso, 8 Biondini, 4 Magnanelli, 10 Laribi, 25 Berardi, 92 Defrel, 17 Sansone. (1 Pomini, 79 Pegolo, 3 Longhi, 23 Gazzola, 21 Fontanesi, 32 Duncan, 6 Pellegrini, 9 Falcinelli, 83 Floro Flores, 16 Politano, 99 Floccari). All.: Di Francesco. Squalificati: Missiroli. Diffidati: Berardi, Cannavaro, Vrsaljko. Indisponibili: Terranova. Frosinone (3-5-2): 33 Leali, 93 Ajeti, 24 Diakité, 6 Blanchard, 17 Paganini, 5 Gori, 8 Gucher, 22 Chibsah, 20 Pavlovic', 18 Dionisi, 9 Daniel Ciofani. (1 Zappino, 3 Crivello, 4 Russo, 7 Frara, 12 Longo, 13 Matteo Ciofani, 19 Tonev, 21 Sammarco, 69 Bertoncini). All.: Stellone. Squalificati: Soddimo Diffidati: Diakité, Gori, Paganini, Pavlovic Indisponibili: Carlini, Gomis, Rosi. Arbitro: Pairetto di Nichelino
Palermo-Fiorentina. Palermo (4-3-1-2): 70 Sorrentino, 23 Struna, 6 Goldaniga, 4 Andelkovic, 3 Rispoli, 10 Hiljemark, 28 Jajalo, 7 Lazaar, 20 Vazquez, 11 Gilardino, 8 Trajkovski (53 Alastra, 91 Colombi, 77 Morganella, 97 Pezzella, 57 Toscano, 5 Bolzoni, 18 Chochev, 54 la Gumina, 16 Brugman, 21 Quaison, 19 Arteaga, 99 Djuerjevic). All. Ballardini. Squalificati: Gonzalez. Diffidati: nessuno. Indisponibili: Vitiello. Torino Fiorentina (3-4-1-2): 12 Tatarusanu; 32 Roncaglia, 2 Gonzalo Rodriguez, 13 Astori; 10 Bernardeschi, 8 Vecino, 5 Badelj, 28 Alonso; 72 Ilicic, 20 Borja Valero; 9 Kalinic. A disposizione: 33 Sepe, 24 Lezzerini, 4 Tomovic, 3 Gilberto, 23 Pasqual, 21 Verdù, 16 Blaszczykowski, 18 Suarez, 14 M.Fernandez, 22 Rossi, 30 Babacar, 11 Rebic Indisponibili: nessuno Squalificati: nessuno Diffidati: Alonso, Vecino, Rodriguez, Bernardeschi Arbitro: Damato di Barletta
Napoli-Torino: Napoli (4-3-3): 25 Reina; 2 Hjsaj, 33 Albiol, 26 Koulibaly, 33 Ghoulam; 5 Allan, 6 Valdifiori, 17 Hamsik; 7 Callejon, 9 Higuain, 24 Insigne. A disposizione: 22 Gabriel, 1 Rafael, 11 Maggio, 4 Henrique, 21 Chiriches, 3 Strinic, 94 Chalobah, 19 Lopez, 77 El Kaddouri, 14 Mertens, 20 Dezi. All. Sarri Indisponibili: nessuno Squalificato: Jorginho Diffidati: Allan. Torino (3-5-2): 30 Padelli, 5 Bovo, 25 Glik, 24 Moretti, 33 Peres, 15 Benassi, 20 Vives, 16 Baselli, 26 Avelar, 9 Belotti, 27 Quagliarella (1 Ichazo, 13 Castellazzi, 19 Maksimovic, 23 Prcic, 21 Gaston Silva, 7 Zappacosta, 18 Jansson, 6 Acquah, 8 Farnerud, 3 Molinaro, 17 Martinez, 11 Maxi Lopez). All: Ventura Indisponibili: Obi e Martinez Diffidati: Vives e Acquah. Squalificati: nessuno Arbitro: Di Bello di Brindisi. Tante partite, tanto campionato ma lì’l’occhio magico delle etelecamere mobili è rivolto anche alla Coppa Italia ed Alla Champions League, dove sta per andare in onda una Starwar thrilling e mozzafiato. Domenico Salvatore

Cerca nel sito

Array